Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Leonard e George troppo forti: L.A. vince gara-3, batte Utah e riapre la serie

highlights nba
©Getty

Netta, nel punteggio e nelle dimensioni, la vittoria dei Clippers in gara-3, la prima giocata davanti al pubblico di casa, dove gli uomini di coach Lue colgono solo la seconda vittoria interna dei propri playoff, dopo quella in gara-7 contro Dallas. A farla da protagonisti le due superstar: 34 punti e 12 rimbalzi per Kawhi Leonard, 31 per Paul George, mentre ai Jazz non bastano i 30 di Donovan Mitchell che sul finale subisce una distorsione alla caviglia che lo costringe a uscire 

Erano 17 gare in fila che Paul George non segnava 30 punti con la maglia dei Clippers: ha scelto un bel momento per interrompere la serie, chiudendo gara-3 a quota 31 e 6/10 da tre e unendosi a Kawhi Leonard (34 punti e anche 12 rimbalzi per l'altra superstar losangelina) per dare ai Clippers il punto dell'1-2 nella serie, che tiene in corsa la squadra di coach Lue sconfitta due volte a Salt Lake City nei primi due episodi della serie. La gara viene indirizzata nel secondo quarto, quando un parziale di 13-2 (segnato proprio da 8 punti di George) permette ai padroni di casa di allungare e di chiudere avanti di 15 punti il primo tempo dopo aver vinto il primo quarto 27-23. Il punteggio a metà gara è di 64-49, e se George - autore di 13 punti nel solo secondo quarto - marchia a fuoco il primo tempo, il secondo appartiene a Kawhi Leonard, che ne segna 24 dei suoi 34 per chiudere definitivamente i conti e dare a L.A. la prima vittoria della serie. Per Leonard si tratta della quinta gara in carriera ai playoff con almeno 30 punti, 10 rimbalzi e 5 assist, tre delle quali arrivate in maglia Clippers. Si tratta invece solo della seconda volta che i due compagni di squadra sono andati oltre quota 30 nella stessa gara di playoff, una combinazione che ha finito per essere fatale anche a Utah, nonostante i 30 punti di Donovan Mitchell con 5 triple a segno (quinta gara in fila con almeno un trentello), i 19 di Joe Ingles e i 14 uscendo dalla panchina di Jordan Clarkson

leggi anche

Bucks-Nets gara-4 in streaming stasera alle 21

Utah ha tirato un ottimo 43.2% dalla lunga distanza (19/44) ma molto meno bene da due punti, solo 17/40, anche se sono state soprattutto le palle perse - 16, che hanno regalato a L.A. 24 punti - la  nota più stonata nella serata di Rudy Gobert e compagni. L'altra fonte di preoccupazione è l'infortunio alla caviglia di Donovan Mitchell: il n°45 dei Jazz è partito pianissimo (senza punti per tutto il primo quarto), poi si è acceso come solo lui sa fare (tutti suoi 16 punti consecutivi di Utah nella seconda metà del secondo periodo) ma a metà dell'ultimo quarto ha subìto una leggera distorsione che lo ha costretto a uscire, mettendo fine anticipatamente alla sua gara (anche perché il punteggio, ormai deciso, rendeva inutile rischiarlo in campo). 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche