Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, Ben Simmons via da Philadelphia: i 76ers fissano il prezzo

mercato nba
©Getty

Una trade “alla James Harden”: questo ciò che sperano di incassare in Pennsylvania nelle prossime ore per liberarsi di Simmons e iniziare sin dal Draft 2021 delle prossime ore a sfruttare le eventuali scelte ricevute. Miami, Toronto e Washington restano le squadre più interessate a uno scambio del genere, disposte a grandi sacrifici pur di mettere le mani sull’All-Star australiano

“La cessione di Ben Simmons e un suo eventuale passaggio a un’altra squadra potrebbe essere la storia più interessante della notte del Draft”: esordisce così Adrian Wojnarowski nel commentare quella che potrebbe diventare la trade più esaltante dell’intera off-season. Dopo l’ennesimo fallimento ai playoff da parte dei Sixers, l’addio dell’All-Star australiano alla squadra della Pennsylvania appare sempre più probabile. Cosa chiedere in cambio? Difficile pesarne il valore, ma stando a quanto raccontato da Kevin O’Connor di The Ringer, agli Spurs che avevano chiesto informazioni riguardo un’eventuale trade, sono state richieste: quattro scelte al primo giro, tre potenziali cambi di chiamate e un giovane talento (non meglio specificato, ma tutti immaginano Dejounte Murray) in cambio di Ben Simmons. Tanta, forse troppa roba, che ha portato ESPN a sottolineare come le pretese dei Sixers siano paragonabili a quelle fissate dai Rockets nella trade con cui si sono liberati di James Harden. Trovare qualcuno disposto a rinunciare a così tanto - per un giocatore in chiara rottura con la squadra - non sarà semplice.

vedi anche

Mistero Simmons: è sempre più lontano dai 76ers

I nomi delle squadre interessate all’All-Star australiano restano sempre gli stessi tre, a partire dagli Washington Wizards che questa estate dovranno capire se riusciranno a trattenere un Bradley Beal che potrebbe immaginare altrove il suo futuro. In quel caso l’idea di scambiarlo per arrivare a Simmons potrebbe far felici sia i Sixers che gli Wizards, permettendo alla franchigia della capitale di ripartire da un talento di 25 anni e dalle grandi prospettive. Non sarà il migliore dei fit e degli incastri al fianco di Russell Westbrook, però eventualmente sarebbe un’occasione unica da non farsi sfuggire. Discorso diverso per Miami, che con Ben Simmons tornerebbe a essere una contender di primo livello: per la squadra della Florida infatti, che ritiene Jimmy Butler e Bam Adebayo come incedibili, diventa complicato mettere insieme un pacchetto di scelte e giocatori convincente. Per questo gli Heat sembrano la destinazione meno probabile, anche meno dei Raptors: a Toronto infatti l’intero progetto tecnico è in discussione, anche Siakam potrebbe fare le valigie per andare a Philadelphia e l’idea di una sign-and-trade con Kyle Lowry sarebbe l’ideale per i canadesi (che ormai hanno deciso di separarsi dal loro leader). La certezza è una sola: le prossime ore saranno caldissime. Bisogna solo aspettare e capire cosa succederà.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche