Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, Damian Lillard spegne le voci: "Portland è la mia città"

SOCIAL

Nonostante le sue parole e le tante voci su un suo possibile addio, Damian Lillard ha affidato a Instagram il suo messaggio alla città di Portland: "Torno per averne ancora di più… Rip City è la mia città" con le immagini di lui mentre esce dal campo circondato dai tifosi e di lui sul parquet con i pollici verso l’alto

Damian Lillard aveva utilizzato proprio una diretta Instagram per anticiparlo: “Non lascerò Portland, almeno non adesso”. E proprio attraverso il social delle immagini ha continuato a ribadire la sua lealtà nei confronti dell’unica città che ha conosciuto nel corso della sua carriera: “Torno per averne ancora di più… Rip City è la mia città” ha scritto Lillard, accompagnando le sue parole a due immagini di lui che esce dal campo circondato dai tifosi dei Blazers e di lui sul parquet con i due pollici verso l’alto. Un post che ha raccolto quasi 500.000 like dai suoi follower e che ribadisce la sua posizione: Lillard non si sposta dall’Oregon, almeno per il momento. Saranno poi i risultati in campo a determinare il suo futuro con i Blazers, perché superata la soglia dei 30 anni il suo obiettivo dichiarato è quello di competere per il titolo — e per come sono costruiti ora i Blazers non sembrano attrezzati per giocarsela. Rimane comunque sotto contratto per quattro stagioni a 176.3 milioni di dollari complessivi, complice l’estensione firmata nell’estate del 2019: Portland si è impegnata a costruire attorno a lui, portando in città un nuovo allenatore in Chauncey Billups e un giocatore in grado di chiudere le partite per loro come Larry Nance Jr.. Basterà per convincerlo a restare e spegnere tutte le voci di mercato che lo circondano?

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche