Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, il tweet di Kyrie Irving che preoccupa i Brooklyn Nets: "Sono protetto da Dio"

social

L’All-Star di Brooklyn continua convintamente a rifiutare la vaccinazione, nonostante i milioni di dollari a rischio e l’impossibilità di scendere in campo con i Nets nelle gare casalinghe. Un problema enorme per Brooklyn che Irving non sembra voler ridimensionare: “Sono protetto da Dio e lo è anche la mia gente. Combatteremo insieme per questo"

La pressione attorno a lui continua a crescere, ma la risolutezza di Kyrie Irving non cambia. Anzi: con il passare dei giorni e il montare della polemica, l’All-Star dei Nets appare sempre più risoluto nel percorrere la sua strada da non vaccinato che non vuole sottostare alle regole imposte dalle autorità sanitarie di New York. Una scelta che potrà costargli diversi milioni di dollari, con buona parte delle partite di Brooklyn in cui non potrà essere in campo. Nonostante le cose però non sembrino volgere a suo favore, Irving prosegue nella sua battaglia, lanciando anche messaggi espliciti via Twitter per rintuzzare la polemica: “Sono protetto da Dio e lo è anche la mia gente. Combatteremo insieme per questo”. Parole di sfida e che complicano lo scenario per Brooklyn, consapevole del rischio sempre più concreto di non poter disporre di lui per oltre la metà delle sfide stagionali. Un’assenza pesante - nonostante diversi osservatori continuino a ritenere i Nets come la squadra favorita, anche senza Kyrie - che potrebbe portare a scelte drastiche sul mercato: liberarsi di Irving è un’ipotesi, ma non è semplice trovare una franchigia disposta a mettersi in casa una tale incognita.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche