Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Timberwolves ancora imbattuti: ma chi si fida dell'avvio di stagione di Minnesota?

NBA
©Getty

Dopo due sole gare sono una delle nove squadre NBA ancora imbattute e possono vantare la miglior difesa NBA (91.5 punti concessi su 100 possessi). Ma la storia recente invita i tifosi dei T'Wolves a non lasciarsi andare troppo facilmente all'entusiasmo. E sono loro i primi a saperlo

Dopo le prime quattro giornate di NBA ci sono nove sole squadre ancora imbattute, quattro a Est e cinque a Ovest. Tra queste i Minnesota Timberwolves, che sono i più sorprendenti anche perché titolari lo scorso anno del peggior record (23 vinte, 49 perse) tra quelli compilati da queste nove squadre. Nel Minnesota, però, ci vogliono andare con i piedi di piombo prima di lanciarsi in grandi proclami, annunciando l'avvio di una nuova era. Certo, le prestazioni offensive di Karl-Anthony Towns e di Anthony Edwards lasciano ben sperare e la difesa messa in campo da coach Chris Finch è al momento la migliore di tutta la lega (91.5 punti concessi per 100 possessi). Timberwolves da corsa, allora? Calma e gesso, viene da dire. Per due motivi: a) si tratta per il momento soltanto di due partite e, soprattutto, b) è la storia recente a consigliare ai tifosi dei Timberwolves di non abbandonasrsi troppo presto a facili entusiasmi. Il perché? Presto detto: anche l'anno scorso Minnesota è partita con il piede giusto, con due vittorie (la prima in casa contro Detroit, la seconda addirittura in trasferta contro i Jazz) per poi però inanellare 7 sconfitte consecutive (o anche 29 ko nelle successive 34), chiudendo la stagione sotto il 32% di vittorie. Discorso molto simile due campionati fa: partenza addirittura migliore - tutte vinte le prime tre gare disputate - ma un'annata conclusa comunque con soli 19 successi a fronte di 45 sconfitte (per un record sotto il 30% di vittorie). Nel Minnesota, quindi, si festeggiano le due vittorie contro Rockets e Pelicans (non certo avversari irresistibili...) ma si aspettano nuovi e più impegnativi test, come quelli contro Milwaukee e Denver in arrivo dopo la rivincita contro New Orleans in programma lunedì 25. 

leggi anche

Anthony Edwards è cresciuto di 5 cm in un anno

E sono gli stessi tifosi dei Timberwolves i primi a esserne consapevoli, quando analizzano scherzosamente così "il ciclo" della loro squadra: a ottobre tutti convinti di essere forti, a fine aprile convinti che saranno forti l'anno successivo e in mezzo un lungo e gelido inverno (non solo per le temperature della città). A meno che Towns, Edwards e Russell non riescano nell'impresa di invertire definitivamente la rotta.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche