Please select your default edition
Your default site has been set

NBA Sundays, Durant e Harden show: Toronto va ko, Brooklyn fa cinque in fila

NBA SUNDAYS
©Getty

Kevin Durant (31 punti) apre le danze e James Harden (28 punti, 10 rimbalzi e 8 assist) chiude i conti: Brookyn controlla nel secondo tempo, batte a domicilio Toronto e conquista il quinto successo in fila. Toronto non va oltre i 21 punti di Fred VanVleet e i 16 di OG Anunoby, 15 in 25 minuti per Pascal Siakam al rientro dall'infortunio e all'esordio stagionale

TORONTO RAPTORS-BROOKLYN NETS 103-116 (IL TABELLINO)

Il racconto del primo tempo tra Toronto e Brooklyn

Avvio complicato in attacco per i Nets di Steve Nash - simbolo della pallacanestro canadese alla sua prima gara da allenatore nella sua nazione - con la super difesa dei Raptors aggressiva contro Durant e un Pascal Siakam all’esordio stagionale già in palla: dopo cinque minuti è 12-8 Toronto. Siakam a quota due falli lascia il campo, Barnes prova a occuparsi nel miglior modo possibile di Durant, ma KD è letale e sale a quota 10 punti segnati, portando i Nets a 20 e avanti di quattro sui Raptors a meno di quattro minuti dal termine del primo quarto. Finale confuso di prima frazione, con gli All-Star dei Nets che sbagliano qualche tiro di troppo e Toronto che resta in scia: 29-26 Brooklyn dopo 12 minuti di gioco.

 

A inizio secondo quarto, Nash svuota la panchina, con Aldridge, Bembry e Mills che provano a fare sentire il loro peso sul parquet in quei minuti. Coach Nurse invece non rinuncia a VanVleet che sale a nove punti segnati e a Siakam a quota sette: a sette minuti dall’intervallo lungo però è 40-39 Brooklyn. Toronto però mette più energia e voglia in campo e trova il modo di portarsi in vantaggio grazie ai punti in area (28 a 12 in favore dei canadesi nei primi 20 minuti di sfida), nonostante i Raptors tirino 4/16 dall’arco: 49-46 per i padroni di casa a 180 secondi dal termine della prima metà di gara. A fine secondo quarto arrivano le due giocate più spettacolari: Barnes che ruba palla a KD e schiaccia in riverse in transizione, VanVleet che dal palleggio fa impazzire la difesa Nets e trova due punti. All’intervallo lungo è 60-53 per i Raptors.

Il racconto del secondo tempo tra Toronto e Brooklyn

vedi anche

Tutte le partite NBA su Sky: la programmazione

Due canestri di Durant (già a quota 18) e i Nets rimettono il naso avanti con un parziale di 9-0 in 150 secondi, costringendo Nick Nurse a chiamare subito timeout dopo il disastroso ritorno in campo dei suoi. Toronto fa una fatica bestiale a trovare il fondo della retina, nonostante la qualità dei tiri non resti di buon livello: mani fredde e così Brooklyn può approfittarne, toccando anche la doppia cifra di vantaggio quando KD fa partire il solito tiro imprendibile dall’arco. I Raptors invece continuano a battere in testa dalla lunga distanza (4/21 complessivo): a un quarto d’ora dalla sirena è 77-69 Nets. Il sussulto Raptors porta al parziale da 8-0 in 100 secondi, ma alla fine del terzo quarto Toronto è ancora sotto: 88-77 Nets, massimo vantaggio nella partita grazie ai 13 punti nella frazione di un Durant da 29 totali.

 

Con Durant a riposo, Brooklyn fa fatica in attacco (Harden da 4/13 al tiro, 0/7 dall’arco e 13 punti), mentre sono fondamentali per mantenere la doppia cifra di vantaggio i 10 punti di Patty Mills con tre triple a bersaglio: a sette minuti dalla fine è 96-86 Nets. Il talento di un campione come il Barba però non può essere messo in discussione: Harden infatti segna sette punti in fila nel momento decisivo della sfida, mantenendo la doppia cifra di vantaggio e raffreddando gli entusiasmi a cinque minuti dalla sirena del pubblico di casa. A 200 secondi dal termine, partita in discesa per Brooklyn (31 punti di Durant). Neanche il 7-0 di parziale alla disperata di Toronto spaventa Brooklyn: il sigillo lo mette Harden (16 punti nel quarto periodo), per i Nets è il quinto successo in fila.