Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Trae Young scatenato da 36 punti, 7 vittorie in fila per Atlanta: Lakers ancora ko

nba sundays
©Getty

Terza sconfitta in fila per i Lakers che toccano anche la doppia cifra di vantaggio e poi naufragano nel finale nonostante i 33 punti di Malik Monk e 27 di Anthony Davis. Il protagonista in casa Hawks è l’All-Star Trae Young: 36 punti e 12 assist, oltre a essere autore delle giocate decisive nel quarto periodo (chiuso 38-20 dagli Hawks) che conquistano così il 7° successo consecutivo

ATLANTA HAWKS-LOS ANGELES LAKERS 129-121 (IL TABELLINO)

Il racconto del primo tempo tra Atlanta Hawks e Los Angeles Lakers

Nonostante l’orario non abituale per una partita NBA, le mani sono già calde e gli attacchi decisamente più in forma delle difese: lo dimostra Anthony Davis nei pressi del ferro, incontenibile e autore di 9 dei 19 punti con cui i Lakers si portano sul +4 nella prima metà di primo quarto. La difesa insomma non pare il focus delle due squadre nei primi minuti di partita: John Collins è il primo in maglia Hawks a toccare la doppia cifra e così Atlanta si riporta a -1 sul 24-23. Davis e Monk toccano gli 11 punti a testa, mentre entra in campo anche Gallinari che deve vedersela in difesa con Anthony e in attacco trova la tripla che allo scadere della prima frazione permette ad Atlanta di toccare il primo vantaggio nel match.

 

La partita è divertente ed equilibrata, con i Lakers che riescono a porre in parte rimedio a una difesa in affanno tirando 20/30 dal campo di squadra (66.7%), ma ritrovandosi nonostante questo sotto di uno: 47-46 Atlanta a 7 minuti dall’intervallo lungo. La gestione offensiva dell’attacco di Westbrook non è sempre delle migliori, ma i 9 punti di Anthony e i 13 di Davis danno una bella mano ai gialloviola nel restare a un solo possesso di distanza dagli Hawks. Trae Young, senza dare nell’occhio, sale a 12 punti e Atlanta prova a mettere le mani sulla partita nel finale di secondo quarto. La chiusura però è tutta marcata Lakers, coronata nel migliore dei modi da un Malik Monk che con la tripla finale tocca i 19 punti segnati e regala ai Lakers il +9 - massimo vantaggio a metà gara.

Il racconto del secondo tempo tra Atlanta Hawks e Los Angeles Lakers

vedi anche

Worthy a Sky: "Lakers ben sotto le aspettative"

Gli ospiti toccano anche la doppia cifra di vantaggio a inizio ripresa, ma poi nonostante un Anthony Davis che tocca i 20 punti qualcosa si inceppa. Ad approfittarne sono gli Hawks che preferiscono di gran lunga attaccare al posto di applicarsi a protezione del ferro, trovando ritmo in attacco e risalendo la china: 16-8 di parziale in 5 minuti e punteggio sul 79-78 a meno di 7 minuti dal termine del terzo quarto. L’attacco Lakers continua a mantenere medie realizzative invidiabili (oltre 63% di squadra dal campo), ma la difesa fa acqua da tutte le parti e così il punteggio continua a lievitare: 95-90 con un quarto d’ora ancora da giocare. La squadra di Los Angeles trova lo spunto giusto nel finale di frazione: 101-91 a 12 minuti dalla sirena.

Da -11 a -4 per Atlanta in tre minuti, in un match che resta in equilibrio e che continua a regalare grandi canestri e giocate su entrambi i lati del campo. Un paio di passaggi a vuoto offensivi dei gialloviola (nonostante i 50 punti i combinata di Malik Monk e Anthony Davis) permettono agli Hawks di piazzare l’ultimo 5-0 che riporta avanti i padroni di casa: 107-106, 7 minuti al termine. Partita bellissima e finale spettacolare con Atlanta che guidata da un Trae Young da 28 e 11 assist permette ai suoi di riprendersi un possesso di vantaggio, nonostante i 30 punti con 7/10 dall’arco di Monk. A 4 minuti dalla sirena è 116-113 per gli Hawks. Il testa a testa diventa vertiginoso: tripla da una parte, risposta dall'altra e punteggio sul 121-121 a 100 secondi dalla sirena. Trae Young però è troppo più forte dei suoi avversari nel finale e regala ad Atlanta la settima vittoria in fila.