Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Paolo Banchero da 20 punti non basta: Duke perde la finale ACC contro Virginia Tech

ncaa
©Getty

Il talento azzurro di Duke è il miglior realizzatore dei suoi, autore di 20 punti con 8/11 al tiro e 5 rimbalzi: una convincente prestazione offensiva che non basta però ai ragazzi di coach K a evitare la sconfitta in finale ACC a sorpresa contro Virginia Tech per 82-67

Per il secondo sabato notte consecutivo, Duke fallisce l’obiettivo di regalare a coach K una vittoria d’addio da ricordare: questa volta a recitare la parte del “cattivo” è Virginia Tech, dominante nella ripresa e avanti con merito alla sirena finale per 82-67 contro i Blue Devils - travolti dal massimo in carriera di Hunter Cattoor da 31 punti: così Duke è affondata, lasciando agli Hokies la conquista del torneo ACC - Atlantic Coast Conference - con Mike Krzyzewski costretto a incassare un’altra cocente sconfitta dopo quella casalinga contro North Carolina dello scorso weekend in quelle che sono le sue ultime gare da allenatore al college in carriera. Virginia Tech vince così quattro partite in quattro giorni - seconda volta all-time che accade - conquistando la corona di migliore squadra ACC partendo con il peggior seeding nel torneo.

vedi anche

Banchero in doppia-doppia: Duke in finale ACC

“Ho ripetuto ai ragazzi per tutto il tempo di non doversi preoccupare per me: nei momenti di difficoltà e sconforto io sono qui per loro, a chiedermi e chiedere a loro come migliorare”, spiega coach K a fine gara, rammaricato tanto quanto un Paolo Banchero che si conferma di gran lunga il miglior realizzatore per Duke: il talento di passaporto italiano chiude con 20 punti a referto, 8/11 al tiro (nonostante sbagli l’unica tripla tentata nella sfida), 4/7 ai liberi, cinque rimbalzi e il tentativo fino all’ultimo di dare un po’ di slancio a un gruppo penalizzato dal 4/20 complessivo dalla lunga distanza e soprattutto da una difesa che concede ai modesti avversari il 50% dal campo. Coach K perde così l’appuntamento con il suo potenziale 16° successo in carriera nel torneo ACC su 42 partecipazioni da allenatore di Duke: quelli in bacheca resteranno 15, vediamo invece cosa accadrà nelle prossime settimane con il numero complessivo di titoli NCAA vinti.