Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, Donovan Mitchell debutto positivo, ma si fa male Darius Garland per i Cavaliers

CLEVELAND
©Getty

Uno degli All-Star più importanti ad aver cambiato maglia, Donovan Mitchell, ha avuto un debutto positivo con 31 punti e 9 assist con i Cleveland Cavaliers, pur non riuscendo a chiudere i conti sul campo di Toronto. A complicare la serata dei Cavs è stato l’infortunio di Darius Garland, colpito all’occhio da Gary Trent Jr. e impossibilitato a tornare in campo

C'è una buona e (almeno) una cattiva notizia per i Cleveland Cavaliers. La buona è che Donovan Mitchell sembra non aver avuto nessun problema di ambientamento, realizzando 31 punti e 9 assist in 35 minuti al suo debutto con la nuova maglia. La cattiva è che ha avuto così tanti palloni tra le mani per via dell’infortunio di Darius Garland, la cui assenza ha poi contribuito alla sconfitta di Cleveland nel quarto periodo sul campo dei Toronto Raptors. Ma andiamo con ordine: l’atteso esordio di Mitchell ha avuto esiti positivi, tanto che coach JB Bickerstaff ha definito come "a suo agio" e "facile" l'ingresso nel quintetto dell’All-Star. "È abituato a doversi caricare la squadra sulle spalle, perciò capisce il momento delle partite ed è capace di produrre. Non è nulla di nuovo per lui ed è quello che ci aspettiamo da lui. Stiamo parlando di un giocatore d’élite: non sono tanti in questa lega che possono fare quello che sa fare lui". Dopo una partenza con le marce basse, Mitchell ha firmato due canestri in fila nel primo quarto e poi ha dovuto aumentare i giri del motore, producendo 18 dei suoi 31 punti finali già all’intervallo. I problemi sono arrivati semmai più tardi, specialmente in un quarto periodo in cui la maggiore familiarità dei Raptors ha avuto la meglio, specialmente con il parziale di 13-2 che ha deciso il match. "Era la nostra prima partita assieme, perciò ci sta che ci siano ancora tante cose da sistemare e su cui dobbiamo comunicare meglio. Capita" l'analisi di Mitchell. "Abbiamo fatto un buon lavoro, ma collettivamente ne possiamo fare uno ancora migliore".

Infortunio all'occhio per Darius Garland

approfondimento

Newsletter NBA: ISCRIVITI e resta aggiornato

A complicare i piani dei Cavs si è aggiunto anche l’infortunio di Darius Garland, che nel corso del secondo quarto ha subito un colpo al volto da parte di Gary Trent Jr. che cercava di rubargli il pallone dalla rimessa, prendendolo però sull’occhio e procurandogli una lacerazione alla parte interna della pupilla. Un problema dal quale Garland non è riuscito a recuperare, dovendo uscire dal campo con soli 4 punti in 13 minuti di gioco, pur in una serata in cui non si era messo in ritmo realizzando appena due degli 8 tiri tentati. "Vedere DG uscire è stata dura, ma sono orgoglioso di come abbiamo reagito" ha concluso Mitchell. Per affinare la loro intesa in campo ci sarà ancora bisogno di tempo.