Olimpiadi, la ct di Hockey femminile della Corea del Sud: "Le atlete del Nord sono scarse"

Olimpiadi
1murray

La ct di Hockey femminile della Corea del Sud ha parlato della possibilità di unire la sua squadra con quella del Nord alle prossime Olimpiadi di PyeongChang. Un discorso senza mezzi termini quello di Sarah Murray, canadese: "Le altlete della Corea del Nord sono scarse"

I RISULTATI DELLA SECONDA GIORNATA DI GARE

IL MEDAGLIERE

OLIMPIADI, LA PROPOSTA DELLE FEDERAZIONI DI HOCKEY FEMMINILE: UNIRE NORD E SUD

LE DUE COREE A PYEONGCHANG: STORIA DI UNA POSSIBILE DISTENSIONE STORICA

Una proposta delle due federazioni: Corea del Nord e del Sud unite, nello sport e... nella nazionale di Hockey femminile. Un'idea che può avvicinare ancora di più i due stati, dopo l'accordo trovato per sfilare insieme nella cerimonia di apertura delle prossime Olimpiadi. Una possibilità che si scontra però con il pragmatismo della canadese Sarah Murray, ct della Corea del Sud: "Sono scarse, per noi sarebbero un danno".

"Le mie atlete meritano l'Olimpiade"

Sia il ministro dello Sport del Sud Do Jong-hwan sia il premier Lee Nak-yon hanno dichiarato che alcune giocatrici del Nord non avrebbero cambiato significativamente le cose per la nazionale del Sud, vista la rapida rotazione in campo, che non avrebbe comportato conseguenze pratiche sulla tenuta del gioco. La Murray ha poi proseguito, andando contro al parere dei due politici sud-coreani: "Le mie atlete meritano di disputare le prossime Olimpiadi. Io credo che sia un danno alle nostre giocatrici che hanno guadagnato la loro occasione sul campo e credo meritino di andare alle Olimpiadi. Gli elementi di talento del Nord, non sarebbero sufficienti per fare la differenza con il Sud". Sarah Murray, figlia di un ex allenatore della NHL, ha raccontato di aver saputo dell'ipotesi di unione Nord-Sud solo domenica e non da funzionari dello sport sud-coreani, restando assolutamente sorpresa vista la vicinanza delle Olimpiadi e le scelte forzate che avrebbe dovuto compiere, dato che avrebbe dovuto rinunciare ad alcune delle sue giocatrici, con cui si trova alla posizione numero 22 del ranking mondiale, mentre la Nazionale del Nord è 25esima.

"Nord e Sud insieme? Sarebbe dovuto succedere prima"

"Aggiungere qualcuno cosi' vicino ai Giochi e' un pericolo per la chimica del team, perché le ragazze sono state insieme per tanto tempo e meritano questa occasione di esordio alle Olimpiadi. Nord e Sud insieme attraverso lo sport e' una grande storia, ma avrei preferito che fosse accaduto prima". Così la Murray ha spento definitivamente la fiammella di possibilità di avere alle prossime Olimpiadi una Nazionale unita. Nonostante ciò, la Federazione coreana ha fatto domanda al CIO per incrementare la rosa a disposizione di Sarah Murray, da 23 a 35.

I più letti