Lo sport oltre la politica: l'hockey e le Coree, una storia di 66 anni fa

Olimpiadi

Moreno Molla

Anche solo per un momento, lo sport può alleviare tensioni o fermare un conflitto. Per queste Olimpiadi invernali si è parlato di una squadra unita di hockey tra le due Coree, ma questo sport nel 1952 era anche riuscito, per un attimo, a far dimenticare la guerra

I RISULTATI DELLA SECONDA GIORNATA

IL MEDAGLIERE

OLIMPIADI, LA COREA DEL SUD PROPONE UNA SQUADRA UNICA DI HOCKEY SU GHIACCIO

Lo sport. Spesso un mezzo per andare oltre guerre o tensioni politiche. Era stato così negli anni '70 con la Diplomazia del Ping Pong che distese le relazioni tra Stati Uniti e Cina e portò alla prima storica visita di un presidente americano, Richard Nixon, a Pechino nel 1972. E che dire della Tregua di Natale. 1914, per un giorno la 1^ Guerra mondiale si fermò. Soldati tedeschi e britannici deposero le armi e si sfidarono giocando a calcio. Il calcio è stato protagonista anche della Partita della morte. Ma forse qui è meglio parlare di propaganda. Nel 1942 in Ucraina una squadra di ufficiali tedeschi e una di calciatori locali si affrontarono in un match ripreso poi, anche, nel film Fuga per la vittoria. Ora tocca all'hockey su ghiaccio. Corea del Sud e Corea del nord potrebbero, il condizionale è ancora d'obbligo, schierare un'unica squadra femminile con atlete di entrambi i paesi ai Giochi Olimpici che inizieranno il prossimo 9 febbraio. Ma l'hockey su ghiaccio è protagonista anche di un'altra pagina unica, e meno conosciuta, di storia. 1952. 26.000 soldati canadesi sono in Corea. Proteggono il Sud dall'invasione del Nord. Sono di stanza vicino al fiume Imjin situato nell'odierna zona demilitarizzata a cavallo fra le due Coree. Il fiume, nei rigidi inverni dell'estremo oriente, ghiaccia. E tra le parole 'Canada' e 'ghiaccio' ne manca una. Fondamentale per capire l'essenza stessa di una nazione. Quella parola è 'hockey'. I soldati canadesi, su quel fiume ghiacciato, costruiscono una rudimentale pista da ghiaccio, e la ribattezzano Imjin Gardens. Giocandoci dei veri e propri tornei. Ogni inverno quell'incredibile evento sportivo viene rievocato a Paju, Corea del Sud. Quest'anno, proprio alla vigilia dei Giochi olimpici di PyeongChang, una delegazione di veterani che sul quel fiume avevano giocato è tornata sul posto. Rivivendo una delle pagine più incredibili del secolo scorso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche