PyeongChang 2018, amichevole hockey: Coree unite sconfitte dalla Svezia

Olimpiadi

Dopo le prove tecniche di pace in allenamento, la Nazionale di hockey femminile formata da atlete della Corea del Nord e della Corea del Sud è stata battuta 3-1 dalla Svezia, nell'unica gara prima del via dei Giochi invernali

OLIMPIADE, IL CALENDARIO DELLE GARE
I RISULTATI DELL'OTTAVA GIORNATA
IL MEDAGLIERE

Dal punto di vista strettamente tecnico non è stata positiva la prima uscita delle due Coree unite dell'hockey femminile, battute dalla Svezia a cinque giorni dal via dei Giochi invernali di PyeongChang. La squadra, osservata speciale e simbolo della tregua olimpica, è scesa in campo sulla pista di ghiaccio di Seonhak (a Incheon, vicino Seul) per l'unica gara prima di quelle olimpiche, vinta 3-1 dalle ragazze svedesi. Il Commissario tecnico Sarah Murray, che si era dichiarata contraria alla partecipazione delle ragazze del Nord creando un vero e proprio caso ("Il loro talento non è sufficiente per fare la differenza. Inoltre, aggiungere qualcuno a un passo dai Giochi è un pericolo per la chimica del team", le sue parole rilasciate quasi un mese fa) ha dato comunque spazio a giocatrici di Pyongyang. Complici anche alcuni infortuni del team di Seul, infatti, hanno fatto parte del match le attaccanti Jong Su-hyon, Ryo Song-hui, Kim Un-hyang, e il difensore Hwang Chung-gum.

I più letti