Biathlon, Dorothea Wierer: a PyeongChang a caccia di medaglie

Olimpiadi

L’azzurra ha già conquistato quattro podi individuali ed una vittoria in Coppa del Mondo e attualmente è terza in classifica generale ancora in lotta per la Sfera di Cristallo. Alle Olimpiadi potrebbe ritagliarsi un posto nella leggenda conquistando una o più medaglie in gare individuali

I RISULTATI DELL'OTTAVA GIORNATA
IL MEDAGLIERE

Dorothea Wierer è cresciuta a Anterselva, la culla del biathlon italiano. Nascere in questo angolo di Alto Adige significa avere il biathlon nel DNA. Nella valle tutti praticano questo sport e quando la Coppa del Mondo fa tappa qui è una festa internazionale: arrivano a essere 70.000 le persone presenti nel week end per seguire i loro beniamini sugli sci stretti e al poligono.

Così anche "Doro", con la spensieratezza dei bambini, ha iniziato con lo sci club locale, ma ha preso sul serio il gioco del biathlon solo da adolescente perché da ragazzina tutte le gare erano solo divertimento. Vincere era così facile e naturale per lei che non poteva pensare che questo sport potesse diventare una cosa seria, addirittura un lavoro.

Poi le cose sono cambiate, lei è cresciuta e ha capito che era necessaria molta disciplina per gareggiare ad alto livello con le migliori interpreti della disciplina. Era in piena adolescenza quando ha scelto di impegnarsi pienamente nello sport ed ha iniziato a programmare ogni dettaglio per raggiungere la precisione al poligono e per migliorare la sua sciata.

Da ragazzina è stata la prima italiana ad aver conquistato una medaglia d'oro ai Mondiali giovanili. Nel 2011 ai Mondiali juniores ha dominato vincendo tre medaglie d'oro (nella gara sprint, nell'inseguimento e nell'individuale): nessun'altra atleta era mai stata capace di tanto.
Da atleta matura è diventata l'azzurra più vincente di sempre con 21 podi individuali in Coppa del Mondo. Si è aggiudicata nel 2016 la Coppa del mondo di individuale e la medaglia d'argento nell'inseguimento ai Mondiali di Oslo, è stata due volte medaglia di bronzo nelle staffette iridate di Nove Mesto 2013 e Kontiolahti 2015. In questa stagione è salita 4 volte sul podio vincendo la 15km di Ruhpolding e ora è in lotta per la Sfera di cristallo. A Sochi ha già vinto una medaglia: il bronzo della staffetta mista con Dominik Windish, Lukas Hofer e Karin Oberhofer.


PyeongChang 2018, gli speciali su Sky Sport 24

 

martedì 6 febbraio - DOROTHEA WIERER (BIATHLON)
mercoledì 7 febbraio - SOFIA GOGGIA (SCI)
giovedì 8 febbraio - ARIANNA FONTANA (SHORT TRACK)

I più letti