Olimpiadi invernali Corea 2018, i risultati del 19 febbraio. Curling amaro per l'Italia: azzurri ko

Olimpiadi
corea_curling_getty

Curling: italiani ko contro la Corea del Sud. Azzurri protagonisti dopo la prova di short dance di pattinaggio di figura, con Cappellini-Lanotte in quinta piazza grazie al nuovo record italiano. Goggia seconda nella prova di discesa davanti alla Vonn. Tas conferma, russo del curling positivo a doping. Tutti gli aggiornamenti LIVE su Sky Sport 24, ogni giorno, dalle 8

LA CRONACA DELLE GARE DELLA 16^ GIORNATA

TUTTI I RISULTATI - IL MEDAGLIERE

TAS CONFERMA: RUSSO DEL CURLING POSITIVO A DOPING

Ore 15.50, sci alpino: Shiffrin rinuncia alla discesa

Mikaela Shiffrin ha annunciato il suo forfait per la discesa, legato anche un po' alla decisione degli organizzatori di anticipare la combinata da venerdì a giovedì a causa delle previsioni di forte vento. 

Ore 15.00, salto con gli sci: Norvegia d'oro

Oro per la Norvegia nella gara a squadre di salto con gli sci. Germania argento, Polonia bronzo. Gli italiani hanno chiuso la prova all'undicesimo posto.

Ore 14.50, curling femminile: bene Giappone, Stati Uniti e Gran Bretagna

Il Giappone batte la Svezia e la raggiunge al secondo posto nel torneo di curling femminile alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang. Vittorie anche per Stati Uniti (10-4 contro la Cina) e Gran Bretagna (contro la Svizzera) che salgono al quarto posto e tornano in corsa per le semifinali. Seconda vittoria del torneo per le atlete olimpiche della Russia, che hanno battuto la Danimarca per 8-7.

Ore 14.45, hockey donne: Canada in finale

Il Canada batte l'OAR 5-0 e vola nella finale del torneo di hockey femminile delle Olimpiadi invernali contro gli Stati Uniti (hanno superato la Finlandia con lo stesso risultato).

Ore 14.40, bob: l'oro in ex aequo

Due medaglie d'oro nel bob maschile. I canadesi Kripps e Kopacs chiudono con lo stesso tempo dei tedeschi Margis e Friedrich. Terzi i lettoni Melbardis e Strenga.

Ore 13.40, 500m pattinaggio velocità: oro Lorentzen

Lorentzen è d'oro nei 500m maschili di pattinaggio di velocità. Argento per Cha, bronzo per Gao. Mirko Giacomo Nenzi, unico azzurro in gara, ha chiuso al 30° posto.

Ore 13.00, il presidente della federazione russa di curling: "Doping? No, contaminazione"

L'accusa a carico del vincitore del bronzo nel curling, Alexander Krushelnitsky, potrebbe costare alla squadra di Mosca la possibilità di essere reintegrata prima della fine delle Olimpiadi invernali. Il Tas in una nota ha fatto sapere di aver "avviato una procedura che coinvolge" Krushelnitsky, terzo nella gara del misto insieme alla moglie, Anastasia Bryzgalova. Il presidente della federazione russa di curling, Dmitry Svishchev, ha invece dichiarato che Krushelnitsky era risultato pulito in un controllo eseguito il 22 gennaio, il giorno prima di partire per uno stage di allenamento pre-olimpico, in Giappone. Ed ha avanzato la possibilità che l'atleta sia stato dopato a propria insaputa, introducendo il meldonio (vietato nel 2016) nel cibo o nelle bevande. Secondo Svishchev i responsabili potrebbero essere atleti russi rivali di quelli scelti per andare in Corea del Sud, o nemici politici della Russia. "L'assunzione del meldonio non può essere avvenuta al Villaggio Olimpico perchè tutti mangiano lo stesso cibo della mensa - ha sostenuto il dirigente - Potrebbe essere accaduto durante lo stage di allenamento o nel periodo intermedio".

Ore 12.00, sci alpino: anticipata la combinata femminile

Tra mercoledì e giovedì è annunciata una nuova perturbazione e per questo la combinata femminile, inizialmente prevista per venerdì 23 febbraio, è stata anticipata a giovedì. Lo stesso giorno in cui si disputerà lo slalom maschile.

Ore 10.30, Pellegrino-Noeckler per Team Sprint

Saranno Federico Pellegrino, medaglia d'argento nella gara sprint, e Dietmar Noeckler a formare la coppia azzurra che scenderà in pista per la gara Team Sprint a tecnica libera dei Giochi olimpici di PyeongChang, in programma mercoledì prossimo (ore 11 italiane). Dopo i dubbi dei giorni scorsi, soprattutto legati alla condizione di Noeckler, il ct Sepp Chenetti ha deciso di puntare sulla coppia consolidata (sono vicecampioni del mondo in carica della specialità), che solo il 14 gennaio scorso ha vinto la tappa di Coppa del Mondo di Dresda. La gara si svolgerà all'Alpensia cross country sport centre.

Ore 09.30, sci alpino: il francese Mathieu Faivre escluso per motivi disciplinari

In casa Francia non ci sarà spazio per Mathieu Faivre che ha chiuso settimo la gara vinta da Marcel Hirscher domenica. E' stato escluso per motivi disciplinari dalla propria nazionale. Il gigantista, fidanzato di Mikaela Shiffrin, aveva rilasciato dichiarazioni forti nel post gara, per poi scusarsi su Instagram: "Ho avuto l’impressione di sciare bene nella seconda manche, pensavo di essere in testa ma quando ho visto che ero quinto, ho preso un bello schiaffo. Il risultato complessivo della squadra? Se sapeste cosa me ne faccio, del risultato collettivo. Sono qui per me stesso, per fare la mia gara".

Ore 09.20, Hofer: "Finalmente la staffetta"

"Finalmente siamo alle staffette, gareggiare tutti insieme è sempre bello. Ci proveremo fino alla fine, non sarà semplice, ma speriamo di essere tra i migliori. Tutto è aperto, dobbiamo provarci fino alla fine. Non possiamo mai mollare. Speriamo che il meteo resti così. E che vincano i migliori".

Ore 09.10, Vittozzi: "Ci credo fino alla fine"

"Sono delusa dalla gara individuale, è stata una giornata nera, ma mancano ancora due gare importanti. Ci credo fino in fondo. Voglio portare a casa qualcosa di grande, sono convinta che possiamo farcela. Ci sono squadre molto forti: la Francia, la Svezia e la Germania. Lo siamo anche noi".

Ore 9.00, Wierer: "La staffetta? C'è un bel clima"

"In squadra c'è un bel clima e questo ci dà ancora più forza, poi si sa che le staffette sono una cosa a parte e ognuno di noi deve dare il 100%. Sarà difficile perché ogni squadra ha almeno due atleti forti: Germania, Norvegia e Svezia sono molto pericolosi, hanno materiali superiori a tutti, sono forti nel tiro e sugli sci ma noi sappiamo di essere una squadra forte, conosciamo il nostro valore e vogliamo farlo vedere nelle staffette".

Ore 08.50, hockey femminile: Stati Uniti in finale

Gli Stati Uniti sono la prima finalista del torneo femminile di hockey su ghiaccio a PyeongChang 2018. Tutto facile nella semifinale contro la Finlandia, battuta 5-0.

Ore 08.40, curling round robin: Italia ko

L'Italia del curling è stata battuta dalla Corea del Sud per 8-6. Gli azzurri, ora, occupano l'ultimo posto della cassifica. Tramontano così le speranze di approdare alla semifinale.

Ore 08.00, doping: ufficiale positività Krushelnitckii (curling)

Il giocatore di curling russo Aleksandr Krushelnitckii è ufficialmente risultato positivo ai controlli antidoping: lo ha annunciato il Tribunale arbitrale dello sport. Il Tas ha confermato che l'atleta, medaglia di bronzo nel torneo misto con Anastasia Bryzgalova, ha assunto sostanze vietate. Gareggiava sotto la bandiera degli Atleti olimpici russi a causa dell'esclusione della Russia dai Giochi per doping dei suoi atleti. Attualmente non è stata resa nota alcuna data dell'udienza. 

Ore 07.30, Goggia: "Darò il massimo in discesa"

"Nell' allenamento di oggi ho provato a studiare un paio di linee nuove ma ho commesso qualche errorino. Ci può stare che succeda in allenamento. La discesa è bella perché su ogni curva ci potrebbe essere qualcuna che spinge i primi 25 metri benissimo, altri che la interpretano diversamente, è sempre più un'interazione fra uno sciatore, gli appoggi e la discesa in sé, qualcosa che va più sentito. Io andrò in gara per trovare la migliore Sofia, seguendo la mia tattica e solo una volta tagliato il traguardo mi girerò verso il tempo".

Le gare della notte

Ancora tante emozioni nella notte dei Giochi olimpici di Pyeongchang. Pattinaggio di figura, curling, snowboard, freestyle e la seconda prova della discesa libera femminile. 

Pattinaggio di figura, Cappellini-Lanotte quinti dopo il corto

Gli azzurri Anna Cappellini e Luca Lanotte sono quinti in classifica dopo la prova di corto nella danza. La coppia italiana, quarta all’Europeo di Mosca e quinta al Mondiale dello scorso anno, ha ottenuto un punteggio di 76.57, stabilendo anche il nuovo record nazionale. Con questo risultato, martedì gareggeranno nel primo gruppo di merito e saranno dunque tra gli ultimi a scendere sul ghiaccio per la prova di free dance. In testa la coppia canadese Tessa Virtue Tessa-Scott Moir (83.67, nuovo record del mondo) davanti ai francesi Gabriella Papadakis e Guillaume Cizeron (81.93). Terza piazza per gli statunitensi Hubbell e Donohue (77.75), sui cui Cappellini-Lanotte faranno la gara per cercare uno storico bronzo. Undicesimo posto per gli altri azzurri Charlene Guignard e Marco Fabbri (68.16).

Sci alpino, Goggia seconda in prova

Stephanie Venier ha realizzato il miglior tempo nella seconda prova ufficiale della discesa femminile di Joengseon, che assegnerà le medaglie olimpiche mercoledì 21 febbraio. L'austriaca ha fermato il cronometro sul tempo di 1'39"75, grazie al quale ha preceduto di appena 8 centesimi un'ottima Sofia Goggia, apparsa sempre più a proprio agio sulla pista in cui si impose l'anno passato in Coppa del mondo. Terza Lindsey Vonn a 35 centesimi, altra favorita per la vittoria. In casa Italia si registra anche l'11° posto di Nadia Fanchini a 1"51, il 17° di Johanna Schnarf a 1"83, il 25° di Federica Brignone a 3"02, il 27° di Nicol Delago a 3"05 e il 35° di Marta Bassino a 4"11. La terza e ultima prova di martedì 20 febbraio servirà ai tecnici per valutare chi fra Schnarf e Delago gareggerà insieme a Goggia, Fanchini e Brignone. 

Curling donne, prima sconfitta per la Svezia

Termina l’imbattibilità della Svezia nel torneo femminile di curling. Nel big match dell’ottava sessione, le scandinave sono state battute dalla Corea del Sud per 7-6 al termine di un incontro molto equilibrato. Con questa vittoria le padrone di casa hanno così agganciato le svedesi al primo posto. Ha perso anche il Giappone, sorpreso dal Canada per 8-3. Successo per gli Stati Uniti, che hanno battuto per 7-6 la Danimarca e che agganciano così Canada, Cina e Gran Bretagna nel gruppo in lotta per il quarto posto. In coda, tiene vive le speranze di qualificazione la Svizzera, che ha stravinto con il team OAR per 11-2.

Freestyle, halfpipe donne: Sharpe in testa alle qualificazioni

Le qualificazioni dell’halfpipe femminile hanno visto come indiscussa protagonista la canadese Cassie Sharpe, che ha chiuso con il miglior score le due run che hanno qualificato le prime 12 con il pass per la finale. La nordamericana ha staccato il miglior punteggio con 93.40, fatto segnare nella seconda, precedendo la francese Marie Martinod (92.00) e l’americana Brita Sigourney, leader di Coppa del Mondo (90.60 punti). Saranno con tutta probabilità queste tre a giocarsi le medaglie nella finale di martedì. 

Snowboard, Gasser la migliore nel Big Air

Anna Gasser ha conquistato il primo posto nelle qualificazioni del Big Air femminile. L’austriaca, campionessa mondiale in carica e vincitrice delle ultime due Coppe del Mondo, ha ottenuto 98.00 nella seconda run, aprendo il lotto delle 12 che hanno centrato l’accesso alla finale di venerdì. Dietro alla Gasser, tre temibili giapponesi: Yuka Fujimori (94.25), Reira Iwabuchi (classe 2001, 92.75 punti) e Miyabi Onitsuka (86.50). Due le escluse eccellenti: la finlandese Enni Rukajarvi e l'olandese Cheryl Maas.

Wierer: "Squadra forte, dimostriamo il nostro valore"

"Il nostro forte è la gara a squadre, nella staffetta daremo il massimo. Sappiamo quale è il nostro valore, lo vogliamo dimostrare". Dorothea Wierer guarda con fiducia alle prossime due gare ai Giochi di PyeongChang: finora l'azzurra del biathlon non è riuscita ad avvicinarsi al podio e cerca il riscatto nella mass start e poi nella staffetta. "Io sono contenta dei risultati - dice la Wierer a Casa Italia - adesso le condizioni meteo sono decisamente migliorate. Prima eravamo davvero esauriti, perché tutto era al limite. Dormire? Sempre poco, prendo le pastiglie, il livello di stanchezza è sempre alto: ma ce la posso fare e darò tutto".

Cio: "Divisa russi nella cerimonia di chiusura? Vedremo..."

"Gli atleti russi sfileranno alla cerimonia di chiusura dei Giochi Olimpici di PyeongChang. Bisogna ancora decidere se sfileranno con le divise ufficiali della Russia o meno". Lo ha detto Mark Adams, portavoce del Comitato olimpico internazionale, dopo il presunto caso di doping che ha coinvolto il russo Aleksander Krushelnitckii, bronzo nel curling. "Un gruppo sta seguendo gli atleti russi - ha aggiunto - per vedere se rispettano i valori etici delle Olimpiadi e gli accordi del 5 dicembre. Alla fine si deciderà. Se il caso di doping verrà confermato se ne terrà conto".

I più letti