Atletica, Tortu: "Olimpiade un sogno, ho già cominciato la preparazione"

Olimpiadi

Il recordman italiano dei 100 metri, a Padova per un'iniziativa benefica, ha parlato dei suoi prossimi impegni agonistici: "In questo momento mi sento più portato per i 100 metri, anche perché per i 200 ci vuole un po' più di esperienza, però mai dire mai"

Filippo Tortu, oltre a essere un campione nel mondo dello sport, è anche testimonial di "Team for Children Onlus". Il primatista italiano dei 100 metri, in occasione dell'ultima sua visita privata nel reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale di Padova, è stato ospite dell’amministrazione comunale a Palazzo Moroni dove l'assessore allo Sport Diego Bonavina gli ha consegnato una targa. Un occasione per parlare della prossima stagione: “Il 2020 sarà un anno molto importante, le Olimpiadi sono il sogno di ogni sportivo e sono il mio sogno da quando sono bambino. Ci arrivo dopo un 2019 molto complicato ma anche ricco di soddisfazioni, ho già iniziato la preparazione e quindi sono molto determinato". Sul record dei 100 metri in 9" 99, Tortu ha detto che "è stata una bella soddisfazione, ma già l'anno scorso volevo migliorarmi e tuttora ho il desiderio di tornare sotto i 10 secondi con un margine più alto. A me però piace vivere la mia vita e l'atletica da ragazzo normale quale sono - ha spiegato - un buon modo per ottenere risultati è anche vivere lo sport come fonte di divertimento e gioia”. Tortu poi ha parlato dei suoi obiettivi: "L'anno prossimo sicuramente farò qualche 200 metri, poi nell'arco della stagione capiremo meglio su cosa concentrarci. Io in questo momento mi sento più portato per i 100 metri, anche perché per i 200 ci vuole un po' più di esperienza, però mai dire mai".

I più letti