Olimpiadi di Tokyo nel 2021 : rinvio inevitabile e responsabile

Coronavirus
Lia Capizzi

Lia Capizzi

©Getty

Ripercorriamo le tappe che hanno portato allo storico spostamento delle Olimpiadi di Tokyo dal 2020 al 2021, con alcuni dubbi che devono essere ancora risolti

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Non era mai successo. Per la prima volta una Olimpiade viene posticipata. Un evento storico nel contesto di un periodo senza precedenti: quello che tutto il mondo sta vivendo con il dramma della pandemia di Covid-19. La macchina dell'organizzazione di un'Olimpiade è mastodontica e anche per questo nell'ultimo mese ha faticato a muoversi, con poco tatto. CIO e Giappone quasi frastornati di fronte all'effetto domino del lock-down dell'intero mondo. Un inciampo di comunicazione continuare a ripetere, come un ritornello: "Le Olimpiadi si faranno a tutti i costi".

Il cambio di rotta

Due settimane fa la prima presa di coscienza e domenica scorsa la decisione di usare per la prima volta la parola rinvio: dateci un mese di tempo per una decisione. Il Giappone ha timidamente provato a percorrere la strada di uno slittamento in autunno, per non perdere gli ingenti investimenti, senza però la certezza di riuscire a debellare il coronavirus. Le ultime 24 ore sono state frenetiche, una no-stop di telefonate lungo l'asse Losanna-Tokyo-mondo, mentre tutti i Paesi alzavano la mano per dire: rimandate tutto. Per Bach, e soprattutto Abe, non aveva più senso aspettare, tergiversare. C'è un tempo per capire, un tempo per scegliere, e un altro per decidere.

L'ufficialità del rinvio

È stata la scelta più logica, responsabile, seppur forzata. La fiamma olimpica resterà in Giappone come simbolo di luce, faro di speranza. Resterà il nome simbolico di "Tokyo 2020", non ci sarà bisogno di cambiare logo, anche le medaglie saranno le stesse, già pronte. Si chiude un tira e molla a cinque cerchi che ai blocchi di partenza era partito arrancando, con un basso livello di sensibilità, ma che nel giro degli ultimi giorni è arrivato al traguardo con grande spirito di umanità.

Gli ultimi dubbi

I prossimi Giochi, dunque, si disputeranno entro l'estate del 2021. Anche in primavera? Può essere, è una ipotesi. Sarà necessario un gioco di incastri tra i calendari di campionati, Europei e Mondiali di molti sport, compresi i grandi eventi del ciclismo, del tennis &Co. Da gennaio ad agosto c'è tempo. Adesso è il tempo di salvaguardare la salute, salvare vite e proteggere tutti noi

OLIMPIADI: SCELTI PER TE