Il Rugby Championship si giocherà in una bolla anti coronavirus in Nuova Zelanda?

Rugby
Francesco Pierantozzi

Francesco Pierantozzi

©Getty
all_blacks

Il torneo tra All Blacks, i campioni del mondo del Sudafrica, Australia e Argentina dovrebbe giocarsi tutto in Nuova Zelanda, dall’inizio di novembre a metà dicembre

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Nuova Zelanda sempre più paese del rugby. Il gioco non l’hanno inventato da quelle parti ma lo hanno interpretato meglio di tutti. E adesso avranno una bolla ovale, con il Rugby Championship, l’ex Tri Nations, che dovrebbe, su proposta Sanzaar (South Africa New Zealand Australia and Argentina Rugby, l’organizzatore anche del Super Rugby), giocarsi tutto nel paese degli All Blacks.

Coronavirus, la situazione nelle 4 Nazioni coinvolte

Sei settimane di torneo da inizio novembre a metà dicembre, con ingressi ed esenzioni speciali per Argentina e Sudafrica, con una regolare quarantena e probabili warm up test prima del torneo. Il Covid ha fatto registrare 311.000 casi in Sudafrica e 111.000 in Argentina a oggi e sarebbe impensabile poter andare a giocare in quei paesi. L’Australia sta “meglio” anche se i recenti focolai di Melbourne, del Victoria e positivi del New South Wales fanno pensare che il nemico può fare ancora male e che il rugby sia una preoccupazione secondaria.

Il grande rugby su Sky

Il Rugby Championship sarà come sempre su sky sport, preceduto da alcune partite di Bledisloe Cup, la sfida tra Nuova Zelanda e Australia, previste per ottobre. E a fine agosto, il 29, a Eden Park, Auckland, ci sarà il ritorno di un match che agli antipodi non vedono dal 1986, da 34 anni, la sfida tra isola del nord e isola del sud della Nuova Zelanda, tra probabili e possibili All Blacks, tanto che la lista di quelli che faranno poi parte della squadra più famosa del mondo verrà annunciata il giorno successivo dal nuovo allenatore Ian Foster. Nuova Zelanda sempre più al centro del mondo del rugby, non mancherà nemmeno il campionato casalingo tra le province, la tradizionale NPC, Mitre Ten Cup (1 settembre-28 novembre), mentre salteranno i test con le squadre dell’emisfero nord, le europee. Per il 2020 niente… sottosopra, nord contro sud, saltati i test di giugno salteranno pure quelli di novembre. Gli inglesi avranno inventato il gioco ma il rugby è sempre più neozelandese.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche