Coronavirus, Rugby: sospese temporaneamente Champions Cup e Challenge Cup

COPPE IN SOSPESO
Francesco Pierantozzi

Francesco Pierantozzi

Si fermano le coppe europee di rugby. Champions Cup e Challenge Cup sono infatti state sospese temporaneamente. Una scelta dettata dalla decisione delle autorità francesi, che ritengono la partecipazione dei club transalpini a questi tornei un grave rischio per la salute pubblica

CORONAVIRUS, LE NOTIZIE DI OGGI

Coppe sospese e in sospeso. Il rugby di Champions e Challenge si ferma, a gennaio non si giocherà. Saltano le ultime due giornate della prima fase in una stagione con un format nuovo e già compresso. La colpa è del covid, la decisione dell’EPCR, il governo europeo delle coppe ovali. Decisione inevitabile di fronte al diktat del governo francese che ha proibito alle squadre del paese di giocare contro club britannici e irlandesi, di andare all’estero e di affrontarli in casa, almeno fino alla fine di gennaio. Con la “variante inglese” del virus ci sarebbe un grave rischio per la salute pubblica.  Le squadre francesi impegnate nelle due competizioni sono 14, impossibile quindi pensare di proseguire, al di là della regolarità, senza di loro. E adesso la preoccupazione è per il Sei Nazioni. Cosa succederà se le cose non dovessero migliorare? Uno slittamento non piace a chi mette i soldi, una “bolla” francese di cinquanta giorni con tutte le nazionali sembra difficile, e anche altri sport, calcio compreso, potrebbero essere affetti dallo stesso problema, l’isolamento gallico

 

E adesso?

Il comunicato dell’EPCR parla di sospensione, non di cancellazione. Quindi si stanno studiando le possibili soluzioni per andare avanti con le Coppe in un calendario più che affollato, intasato anche dai recuperi dei vari campionati nazionali, Premiership, Top 14, Pro 14. Di mezzo ci sono anche le nostre due franchigie, Benetton e Zebre,  che hanno cominciato alla grande la Challenge Cup, e che al momento sarebbero qualificate per i playoff di aprile. Il board europeo sta pensando di passare direttamente proprio alla seconda fase, cancellando le due giornate di regular season attualmente sospese e andando avanti con la classifica attuale, rebus sic stantibus. Super playoff per la Champions Cup, con ottavi di finale e 16 squadre in campo, e Challenge con le prime 8 squadre in graduatoria che affronterebbero negli ottavi le 8 eliminate dai due gironi di Heineken Cup, stile Champions ed Europa League calcistiche. Tradotto dal punto di vista italiano nel primo weekend di aprile le Zebre giocherebbero in casa il loro ottavo di finale, partita secca, contro gli inglesi del Bath e il Benetton, il suo ottavo, a Treviso contro gli irlandesi di Connacht. Sarebbe la prima volta alla seconda fase a eliminazione diretta, dopo più di 25 anni, con una nostra squadra, anzi addirittura due…

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.