6 Nazioni 2022, Italia-Scozia: le formazioni

Rugby

Cinque cambi nel XV del cardo: attenzione massima al terzetto che chiude la mischia con il rientro di Fagerson e Watson assieme a Darge. Per l’Italia, esordio di Nicotera come tallonatore e Braley in mediana preferito a Fusco

ITALIA-SCOZIA LIVE

Tutto pronto o quasi per la quarta giornata del torneo Sei Nazioni che vedrà l’Italia tornare allo Stadio Olimpico di Roma sabato alle 15:15 per affrontare la Scozia, con 40mila spettatori attesi sulle tribune dell’impianto che potrà tenere una capienza massima del 75%. Sarà il confronto numero 34 tra le due squadre. Due i cambi in formazione voluti da Kieran Crowley rispetto all’ultima uscita contro l’Irlanda e dettati dagli infortuni di Gianmarco Lucchesi e Stephen Varney e dalla squalifica di Hame Faiva nelle posizioni specifiche di tallonatore e mediano di mischia. In quest’ultimo ruolo viene riproposto Callum Braley, numero 9 che lascerà Treviso in estate per rientrare nella natia Inghilterra e indossare la maglia dei Northampton Saints, rientrato dopo l’infortunio che l’aveva costretto a saltare il match di Dublino, ritrova la maglia azzurra da titolare dopo il test vinto a novembre a Parma contro l’Uruguay.

Esordio per Nicotera

approfondimento

6 Nazioni Under 20 Brunello: "Grande entusiasmo"

Esordio come tallonatore, invece, per il giovane triestino Giacomo Nicotera, ex Rovigo ormai in pianta stabile nella rosa del Benetton dove era arrivato da permit player. In panchina l’ex capitano Luca Bigi. Altro potenziale primo cap in caso d’ingresso per l’estremo del Grenoble Ange Capuozzo, che avrà la maglia numero 23. Arbitrerà il match l’inglese Luke Pearce. "Affrontiamo una squadra che ha mostrato il suo valore nelle precedenti uscite del torneo – ha dichiarato Kieran Crowley -. Abbiamo l’opportunità di giocare davanti al nostro pubblico: vogliamo voltare pagina e reagire sul campo con una prestazione importante". Non saranno insieme al gruppo azzurro nel weekend Federico Mori e Simone Gesi, che hanno fatto ritorno presso i propri club di appartenenza in vista dei rispettivi impegni sportivi.

Cinque cambi nella Scozia

approfondimento

Italia-Scozia assegnerà la Cuttitta Cup

Come preannunciato in settimana opta per la variazione, invece, Gregor Townsend, con cinque modifiche nella formazione rispetto alla sconfitta contro la Francia.
Giornata speciale per Ali Price, che raggiunge quota 50 caps in nazionale. Sam Johnson viene riproposto come centro e Kyle Steyn, specialista del seven, parte per la prima volta titolare al Sei Nazioni, dopo la sua straordinaria prima volta assoluta nel XV di partenza con quattro mete contro Tonga lo scorso novembre. Attenzione soprattutto alla terza linea dove Townsend ritrova la fisicità di Matt Fagerson, ma soprattutto potrà riproporre assieme Rory Darge, tra le poco note lieti della sfida di Murrayfield della terza giornata, e il recuperato post Covid, Hamish Watson. Tallonatore sarà George Turner, mentre in panchina potrebbe esordire il giovane ex under 20 Ben Vellacot, mediano di mischia approdato ad Edinburgh in estate dopo alcune stagioni a Gloucester, squadra attuale di Adam Hastings, altro rientrante che partirà come riserva. 

Le formazioni di partenza

approfondimento

Centurioni azzurri premiati prima di Italia-Scozia

ITALIA: 15 Edoardo Padovani; 14 Pierre Bruno, 13 Juan Ignacio Brex, 12 Leonardo Marin, 11 Monty Ioane; 10 Paolo Garbisi, 9 Callum Braley; 8 Toa Halafihi, 7 Michele Lamaro (Cap.), 6 Giovanni Pettinelli; 5 Federico Ruzza, 4 Niccolò Cannone; 3 Pietro Ceccarelli, 2 Giacomo Nicotera, 1 Danilo Fischetti. 

 

A disposizione: 16 Luca Bigi, 17 Ivan Nemer, 18 Giosuè Zilocchi, 19 David Sisi, 20 Manuel Zuliani, 21 Alessandro Fusco, 22 Marco Zanon, 23 Ange Capuozzo. 

 

SCOZIA: 15 Stuart Hogg (Cap.); 14 Darcy Graham, 13 Chris Harris, 12 Sam Johnson, 11 Kyle Steyn; 10 Finn Russell, 9 Ali Price; 8 Matt Fagerson, 7 Hamish Watson, 6 Rory Darge; 5 Grant Gilchrist, 4 Sam Skinner; 3 Zander Fagerson, 2 George Turner, 1 Pierre Schoeman.

 

A disposizione: 16 Stuart McInally, 17 Allan Dell, 18 WP Nel, 19 Jamie Hodgson, 20 Magnus Bradbury, 21 Ben Vellacott, 22 Adam Hastings, 23 Sione Tuipulotu.

 

ARBITRO: Luke Pearce (Inghilterra)