Coppa Davis: Fognini batte Pella, Italia ai quarti

Tennis

Dopo oltre quattro ore di partita l'azzurro batte l'avversario in cinque set (2-6, 4-6, 6-3, 6-4, 6-2) dopo essere stato sotto due set a 0, e regala all'Italia la vittoria contro l'Argentina per 3-2. Nei quarti di finale del torneo gli azzurri sfideranno il Belgio

Sembrava non dovesse finire più la sfida tra Italia e Argentina nel primo turno di Coppa Davis. Alla fine Fabio Fognini regala i quarti di finale agli azzurri dopo cinque set contro Guido Pella. Un match infinito, una maratona di ben 4 ore e un quarto, in cui Fognini recupera da due set a 0. Il punto decisivo della sfida con l'Argentina è arrivato nella vittoria del sanremese su Guido Pella per 2-6, 4-6, 6-3, 6-4, 6-2 sulla terra rossa del Parque Sarmiento di Buenos Aires. Prossimo avversario degli azzurri sarà il Belgio.

Sono stati tre giorni intensi e pieni di sorprese, con gli azzurri passati in vantaggio sul 2-0 grazie alle vittorie di Lorenzi e Seppi. Vittorie poi rimontate dai padroni di casa grazie ai due successi al quinto set prima nel doppio poi da Berlocq contro Lorenzi.

Fognini: "Ho iniziato male ma non ho smesso di lottare". Poi la foto con Maradona - "Che dire, all'inizio giocavo male ma ho continuato a lottare ed è andata bene. Sono contento perché siamo un grande gruppo". Fabio Fognini commenta così la sua vittoria  in rimonta su Guido Pella che ha permesso all'Italia di battere 3-2  l'Argentina e di qualificarsi ai quarti di finale di Coppa Davis. "Sapevo che sarebbe stata una partita difficile: all'inizio lui giocava bene, io meno -aggiunge il 29enne ligure - Poi sono riuscito ad essere più incisivo, la partita è girata e sono felice di averla vinta". E Fognini chiude in bellezza la giornata festeggiando con Diego Armando Maradona, fervido sostenitore in questi giorni della sua Argentina. Il Pibe non sembra essersela presa troppo per la sconfitta della sua nazionale e si è prestato per una foto con il tennista azzurro.

Barazzutti: "Che fatica. Non ci siamo fatti mancare niente" - Provato ma soddisfatto il capitano azzurro Corrado Barazzutti: "Siamo felicissimi, è stata una partita davvero dura. Sono stati quattro giorni difficili: prima siamo stati avanti 2-0, poi il match-point  mancato nel doppio, il 2-2, quindi lo svantaggio di due set nel singolare decisivo. Non ci siamo fatti mancare niente. Fabio è stato eccezionale soprattutto perché aveva iniziato contratto e teso dopo che avevamo perso due match in maniera rocambolesca, a cominciare dal doppio. Ed è stato bravo anche perché dal pubblico è arrivato qualche insulto di troppo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.