US Open, Sharapova-Muguruza ko agli ottavi: avanti Sevastova e Kvitova

Tennis
Maria Sharapova (Getty)
kvitova_getty

La spagnola cede alla tennista ceca in due set, 7-6 6-3, e deve abbandonare il torneo. A rischio anche il numero 1 nel ranking. Bene anche Venus Williams, vittoriosa sulla spagnola Suarez Navarro. Ai quarti troverà proprio Kvitova. Sorpresa enorme a Flushing Meadows: Maria Sharapova è stata eliminata agli ottavi di finale dalla lettone Anastasija Sevastova. La russa ha vinto il primo set ma ha poi subito la rimonta della testa di serie numero 16, che con il punteggio di 5-7, 6-4, 6-2 ha ottenuto la vittoria più importante della sua carriera

Garbine Muguruza viene eliminata agli ottavi e gli US Open perdono la numero 1 virtuale del ranking. Petra Kvitova regola la spagnola in due set, 7-6 6-3, e dà piena conferma alle buone sensazioni su un suo ritorno ad alti livelli. La ceca è davvero rinata, lo testimonia anche il percorso netto finora: neanche un parziale concesso alle avversarie. E dimostra anche di saper reagire nei momenti di difficoltà: sotto 4-1 nel primo set, riesce a rimontare e ad aggiudicarselo al tie-break. Si ferma la corsa di Muguruza, agli US Open e anche al numero 1 se Svitolina dovesse andare in semifinale o Pliskova in finale. In questo caso verrebbe superata perdendo così la leadership costruita a Flushing Meadows.

Non delude invece Venus Williams. La 37enne statunitense non smette di sorprendere e riesce a conquistare anche i quarti di finale grazie alla vittoria sulla Suarez Navarro per  6-3, 3-6, 6-1. Venus porta così a 19-3 il suo record nei major in questo 2017, con due finali perse - con Serena agli Australian Open e con Muguruza a Wimbledon. Ai quarti Venus troverà Kvitova, che ha prevalso su Muguruza.

Si ferma agli ottavi di finale il cammino di Maria Sharapova, in cerca di redenzione dopo la squalifica per doping. La russa vince il primo set della sua sfida contro Anastasija Sevastova, ma si consegna alla rivale con un'infinità di errori gratuiti che fanno girare il match in favore della lettone. L'eliminazione della rssa è la più grande sorpresa di questa edizione degli US Open e lascia un vuoto nella parte bassa del tabellone, che avrà una semifinalista inedita. Già dal primo set si è capito che la partita non sarebbe stata semplice per la Sharapova: dopo essere andata sopra per 4-1, la russa è stata rimontata fino al 4-4 e ha dovuto combattere per portare a casa il primo parziale, vinto grazie al break decisivo nel dodicesimo gioco. Ma in avvio di secondo cambia qualcosa enl gioco della lettone, che inizia ad usare con insistenza lo slice per mandare fuori giri i colpi dell'avversaria. La tattica si rivela vincente e la Sharapova inizia a collezionare errori gratuiti (saranno ben 51 al termine della sfida), che valgono il break a favore della Sevastova all'inizio del secondo set.

La lettone è poi brava ad amministrare al servizio, anche quando ha l'unico momento di difficoltà nell'ottavo game, nel quale deve salvare due palle break, e riapre la partita portando a casa il secondo parziale per 6-4. La Sharapova entra in crisi e subisce un parziale di 3-0 all'inizio del terzo set perdendo due volte consecutive il servizio; l'ex numero 1 del mondo chiama il medical timeout e si fa curare una vescica alla mano, ma i problemi sembrano essere più mentali che fisici: arriva la reazione che vale il primo controbreak, ma poi ricominciano gli errori, tantissimi, che consegnano la partita alla Sevastova un po' alla volta. Finisce 5-7, 6-4, 6-2 per la lettone testa di serie numero 16, che si regala il secondo quarto di finale a livello slam con la sua vittoria più importante in carriera. Per la Sharapova finisce il sogno del ritorno in uno slam con una vittoria, ma essere tornata agli ottavi di finale degli US Open è un segnale che deve servire alla russa per rilanciarsi nel circuito femminile dopo la squalifica per doping.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche