US Open, Nadal e Federer ai quarti. Del Potro rimonta contro Thiem

Tennis

Il numero 1 del mondo non lascia scampo all'urcaino Alexander Dolgopolov nel suo match di ottavi di finale e trionfa per 6-2-, 6-4, 6-1. Nadal affronterà nei quarti il NextGen russo Andrey Rublev, che ha eliminato David Goffin. Del Potro perde i primi due set contro Thiem, pensa al ritiro ma poi vince al quinto. Federer batte Kohlschreiber

Per la prima volta in questa edizione degli US Open Rafael Nadal esce dal campo soddisfatto della sua prestazione: il maiorchino è apparso in totale controllo per tutto il match contro Alexander Dolgopolov e ha trionfato facilmente in tre set. Dopo aver avuto difficoltà a trasformare le palle break nel terzo turno contro Leonardo Mayer (solo 6 break su 25 chances), il numero 1 del mondo è stato più concreto contro l’estroso e discontinuo Dolgopolov, a cui ha strappato la battuta già nel terzo gioco. Da qui in poi la partita si è messa in discesa per lo spagnolo, che rispetto ai turni precedenti ha salvato energie fisiche e nervose preziose per il proseguo del torneo. Questa volta Nadal ha trovato il break alla prima occasione nel primo set, quando è stato necessario nel secondo e immediatamente nell’ultimo parziale, riuscendo anche a divertire il pubblico con l’aiuto di Dolgopolov. A fare la differenza nella partita è stata anche l’efficienza alla risposta del numero 1 del mondo, che ha spesso costretto l’ucraino a forzare – con scarsi risultati – il proprio servizio. Anche dal punto di vista statistico Nadal può essere soddisfatto della sua prestazione: 82% dei punti vinti con la prima di servizio e 79% con la seconda, una solidità che gli ha consentito di terminare il match senza mai perdere la battuta e con sole due palle break concesse. Il maiorchino è anche tornato a giocare uno dei suoi match caratteristici, contraddistinti da un bassissimo numero di errori gratuiti (solamente 11) e dal suo profondo dritto che gli ha consentito di aprirsi il campo e chiudere in un’ora e 41 minuti. Con questa vittoria Rafa torna per la prima volta nei quarti di finale degli US Open dall’edizione 2013, che lo vide trionfare in finale su Novak Djokovic, e affronterà l’insidioso giovane russo Andrey Rublev.

Del Potro ribalta Thiem, rivelazione Rublev

Nello scontro tra outsider della parte alta del tabellone Dominic Thiem sfida un acciaccato Juan Martin Del Potro, condizionato dai suoi consueti guai fisici. L'austriaco, testa di serie numero 6, sfrutta i problemi dell'avversario e vince facilmente i primi due set; nel terzo parziale arriva la reazione di Delpo, testa di serie numero 24, che sostenuto dal pubblico del Grandstand prova la rimonta. L'argentino, con una grande prova soprattutto di concentrazione e scelte "tattiche", riesce a vincere i restanti due set e a portare a casa il match con il punteggio finale di 1-6, 2-6, 6-1, 7-6, 6-4. A fine gara lo stesso Del Potro ha ammesso di aver pensato al ritiro: "Per due volte durante il match, non riuscivo a respirare e a muovermi bene". Poi la grande rimonta e il passaggio del turno.

Continua la sua sensazionale cavalcata a Flushing Meadows di Andrey Rublev, 19enne russo esponente della NextGen che sta avanzando nel circuito maschile. Il classe 1999 è riuscito a qualificarsi per i quarti di finale con l'ennesima prestazione di livello: dopo aver eliminato la testa di serie numero 7 Grigor Dimitrov nel secondo turno, il russo fa fuori anche la testa di serie numero 9 David Goffin con il punteggio di 7-5, 7-6, 6-3 e si regala il primo quarto di finale a livello slam contro il numero 1 del mondo Rafa Nadal.

Roger liquida Kohlschreiber

Nella notte senza problemi Roger Federer. Il campione svizzero non ha avuto grosse difficoltà nel match contro Philip Kohlschreiber battuto in tre set con il punteggio di 6-2, 6-4, 7-5. Federer affronterà nei quarti proprio Juan Martin Del Potro che dovrà provare a recuperare dai problemi avuti nel match contro Thiem per affrontare la partita nelle migliori condizioni di forma

I più letti