Coppa Davis: big in campo, è tempo di semifinali

Tennis
Nick Kyrgios guiderà l'Australia contro il Belgio (Getty)
kyrgios_getty

Tra venerdì e domenica Belgio-Australia e Francia-Serbia si giocano un posto nella finale di Davis. Assente Djokovic, ci sarà comunque la possibilità di ammirare il talento di Kyrgios, Goffin e Tsonga

Tra venerdì e domenica si decidono le finaliste della Coppa Davis 2017. In campo quattro formazioni dalla grande tradizione come Francia, Serbia, Belgio e Australia, che schierano tre numeri uno ad eccezione dei serbi, orfani del loro leader Novak Djokovic, che ha deciso di chiudere la sua stagione dopo Wimbledon per risolvere i problemi al gomito e che proprio in questi giorni ha festeggiato la nascita del secondo figlio. La squadra guidata da Zimonjic avrà un ostacolo molto complicato nella Francia, nove trionfi in Davis, anche se l'ultimo risale a 16 anni fa. A Bruxelles, il Belgio di Goffin e Darcis prova a fermare il giovane team australiano guidato dal bad-boy Kyrgios e Kokkinakis: riuscirà una leggenda del tennis aussie come Lleyton Hewitt (capitano della Nazionale) a far mettere la testa a posto a crazy Nick?

Belgio-Australia 

Si gioca al Palais 12 di Bruxelles su terra rossa indoor il quinto confronto tra le due squadre. I bilancio è in perfetta parità (2-2), anche se i padroni di casa si sono aggiudicati le ultime due sfide, per cui è sempre stato decisivo l'ultimo singolare: si tratta del primo turno del World Group a Liegi nel 2007 e nei play-off a Cairns nel 2010. Il Belgio, che sfrutta la generazione dorata guidata da David Goffin, numero 12 del ranking ATP, si è qualificato alle semifinali per la seconda volta negli ultimi tre anni grazie al successo per 3-2 sull’Italia nei quarti a Charleroi. L’Australia, che nel computo totale della Coppa Davis è seconda con 28 trofei alle spalle degli Stati Uniti (32) ha invece sconfitto a Brisbane per 3-1 proprio il team a stelle e strisce, guidata da quel Nick Kyrgios che ormai è croce e delizia del tennis mondiale. Proprio il numero 1 australiano, 20^ giocatore ATP, ha una passione smisurata per l'insalatiera d'argento: "Per me la Coppa Davis è uno degli eventi più importanti dell'anno - ha detto Nick, uscito malamente al primo turno degli US Open - . Mi piacerebbe vincerla una volta. Sono un grande appassionato di sport di squadra e la Davis è probabilmente ciò che più si avvicina a questo concetto. Amo stare in campo con la squadra, sostenere tutti e cercare di vincere  per il Paese". L'Australia non vince la Coppa dal 2003.
Belgio: David Goffin, Steve Darcis, Ruben Bemelmans, Arthur De Greef (capitano: Johan Van Herck)
Australia: Nick Kyrgios, Jordan Thompson, Thanasi Kokkinakis, John Peers (capitano: Lleyton Hewitt)

Francia-Serbia

Si gioca allo Stade Pierre Mauroy di Lille su terra rossa il match probabilmente più squilibrato del tabellone, vista l'assenza di Novak Djokovic, ai box sino al termine della stagione. L'ex numero 1 del mondo aveva guidato la Serbia allo storico successo del 2010 a Belgrado in Davis proprio contro la Francia, uno dei momenti più alti nella recente storia dello sport da quando non esiste più la Jugoslavia. Il forfait di Nole costringe il capitano e giocatore Nenad Zimonjic a trovare il miracolo: "I favori del pronostico non sono dalla nostra parte - ha detto -. Ma in Davis abbiamo visto imprese impossibili. Faremo di tutto per portare a casa questa vittoria". La Serbia ha battuto la Spagna di Ramos-Vinolas e Carreno Busta ai quarti, conquistando per la prima volta dal 2012 un posto tra le migliori quattro. I 'Bleu', come al solito al centro del calderone di infinite polemiche interne, arrivano invece dal successo di Rouen, quando hanno eliminato già dopo il doppio la Gran Bretagna di Edmund ed Evans. Il capitano Yannick Noah dovrà cercare un po' di serenità soprattutto per le sue due stelle, Jo-Wilfried Tsonga (numero 18 del mondo) e Lucas Pouille (22), decisamente favoriti contro i serbi Dusan Lajovic (80) e Laslo Djere (95). Con le sue nove Davis, la Francia è quarta nella speciale classifica, anche se il successo più recente risale al 20011. Per i transalpini ci sono anche nove finali, l’ultima delle quali persa proprio a Lille nel 2014 contro la Svizzera.
Francia: Jo-Wilfried Tsonga, Lucas Pouille, Pierre-Hugues Herbert, Nicolas Mahut (capitano: Yannick Noah)
Serbia: Dusan Lajovic, Laslo Djere, Filip Krajinovic (capitano e giocatore: Nenad Zimonjic)

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche