Tennis: ATP Shanghai Masters 2017, Dimitrov e Zverev agli ottavi. Fuori Goffin

Tennis
Dimitrov vola agli ottavi a Shanghai (Getty)
grigor_dimitrov_getty

Il bulgaro soffre tre set per avere la meglio sullo statunitense Harrison, mentre il NextGen tedesco sfrutta il ritiro dopo appena 14' del britannico Bedene. Escono Thiem, Goffin e Anderson. Programma condizionato dalla pioggia: si è giocato solo indoor

SHANGHAI MASTERS, IL TABELLONE COMPLETO

E' la pioggia la grande protagonista della quarta giornata del Masters di Shanghai, penultimo ATP Masters 1000 della stagione. Il maltempo ha infatti costretto gli organizzatori a rinviare tutti gli incontri in programma nel primo pomeriggio cinese, costringendoli a spostare diversi match su due campi indoor. Si è giocato ovviamente sul Centrale, munito di tetto, dove è andata in scena una delle partite più interessanti fin qui viste. Grigor Dimitrov ha strappato il pass per gli ottavi di finale, soffrendo tre set e due ore e 36' per liberarsi di Ryan Harrison con i parziali di 3-6, 6-3, 7-6(6). Il bulgaro, sesta testa di serie del seeding e vincitore dell'ultimo Masters 1000 disputato (Cincinnati), se l'è vista davvero brutta contro lo statunitense numero 46 del mondo. Dopo aver perso il primo set, Dimitrov ha raddrizzato il match, portando l'americano al tie-break nel terzo. Qui il talento di Haskovo ha subito il gioco di Harrison, che sul 6-3 ha avuto ben tre match-point. Il braccino dell'americano, troppo attendista, ha fatto la differenza: Dimitrov si è salvato grazie a un paio di colpi di classe e ora sfiderà agli ottavi un altro americano, Sam Querrey (decima testa di serie del seeding), che nel derby a stelle e strisce ha eliminato il NextGen Frances Tiafoe con i parziali di 6-3, 7-6(7). 

Zverev in campo solo 14 minuti, out Goffin e Anderson

Il match più breve del Masters è andato in scena sul Centrale, dove Sascha Zverev ha impiegato appena 14' per guadagnarsi il pass per gli ottavi. Il NextGen tedesco, terza testa di serie del tabellone, ha sfruttato il ritiro del britannico Aljaz Bedene (numero 48 del ranking e giustiziere al primo turno di Paolo Lorenzi), che ha abbandonato sul 4-0 per Zverev nel primo set. Fatale, per il nativo di Lubiana, un problema al ginocchio che gli ha impedito di proseguire il match. Zverev è atteso ora da un incrocio piuttosto complicato nel prossimo turno, dove affronterà l'argentino Juan Martin Del Potro. Esce di scena a sorpresa il belga David Goffin, numero 10 ATP e ottava testa di serie del seeding, che ha pagato le fatiche dei due successi consecutivi di Shenzhen e Tokyo cedendo per 7-6(4), 6-3 a Gilles Simon, numero 47 del ranking. Il francese è atteso ora dal derby con il connazionale Richard Gasquet. A sorpresa esce di scena il sudafricano Kevin Anderson, undicesima testa di serie, battuto con un doppio 7-6 dal sorprendente tedesco Jan-Lennard Struff, numero 58 ATP, che ora proverà il colpaccio con lo spagnolo Albert Ramos-Vinolas. Avanti anche l'ucraino Alexandr Dolgopolov, 41 del mondo e proveniente dalle qualificazioni, che ha superato 7-6(4), 1-6, 6-4 l'iberico Feliciano Lopez. 

Isner avanti con i tiebreak, eliminato Thiem

Come tutti gli altri tennisti arrivati agli ottavi di finale, John Isner ha dovuto vincere quattro. il big server americano lo ha fatto conquistando solo tiebreak: dopo i due portati a casa nel primo turno contro il serbo Dusan Lajovic, Isner si impone su Tsitsipas con un doppio 7-6. La testa di serie numero 12 ha dovuto annullare due set point nel primo parziale e cinque palle break in totale, mentre il giovane NextGen Tsitsipas non ha mai concesso nemmeno un'occasione, ma nei due tiebreak si è fatta sentire l'esperienza di Isner, che conquista il terzo turno del master cinese. A sopresa l'avversario dell'americano sarà Viktor Troicki: il serbo ha sorpreso uno spento Dominic Thiem. L'austriaco parte malissimo e perde 6-3 il primo set, poi si riprende nel secondo, dove si impone per 6-3 con un break nel sesto gioco. Nel set decisivo il protagonista è il servizio: non arriva nemmeno un break e la sfida si decide al tiebreak, nel quale Troicki chiude con il punteggio di 6-3, 3-6, 7-6. Tutto facile invece per Steve Johnson, migliore attore non protagonista nel primo turno grazie alla scenata di Nick Kyrgios nel match che li vedeva opposti. L'americano si è sbarazzato della wild card cinese Di Wu in soli 49 minuti con il punteggio di 6-2, 6-1.

Fognini fuori nel doppio

Finisce l'avventura di Fabio Fognini nel doppio. Il ligure, qualificato agli ottavi del singolare dopo aver battuto Verdasco e Pouille, ha ceduto con il compagno brasiliano Marcelo Demoliner alla coppia formata dal sudafricano Raven Klaasen e dallo statunitense Rajeev Ram con i parziali di 6-4, 7-6(4) in un'ora e 20' di gioco. Nick Kyrgios non si è presentato nemmeno in doppio, lasciando a piedi il compagno Pouille. Match perso a tavolino contro Kontinen-Peers e guai in vista per l'australiano, che martedì aveva abbandonato il match contro Johnson senza apparenti motivi: il bad-boy di Canberra ha visto ritirato l'assegno di 21mila dollari che spetta a chi perde al primo turno, venendo inoltre sanzionato con una multa di 10mila dollari per condotta antisportiva. 

Questa la programmazione del torneo di Shanghai in diretta esclusiva su Sky Sport 2 HD:

fino a venerdì 13 ottobre dalle 7 alle 16.30 

sabato 14 ottobre ore 10.30 (1^semifinale) - ore 14  (2^semifinale)

domenica 15 ottobre ore 10.30 (finale)

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche