ATP Finals 2017, Goffin vince lo spareggio con Thiem: è semifinale con Federer

Tennis
goffin_ok_getty

Va a Goffin il secondo posto nel girone Sampras dopo il successo con Thiem con i parziali di 6-4, 6-1 in un'ora e 11' di gioco. Il primo belga a raggiungere le semifinali delle ATP Finals se la vedrà sabato con il suo idolo Roger Federer

ATP FINALS, IL TABELLONE COMPLETO

GUIDA TV: LE ATP FINALS SU SKY

David Goffin è il quarto e ultimo semifinalista delle ATP Finals. Il belga ha battuto agevolmente il numero 4 del mondo, Dominic Thiem, con i parziali di 6-4, 6-1 in un'ora e 11' di gioco. Sabato alle 15 giocherà probabilmente l'incontro più importante della sua carriera, sfidando quel Roger Federer che ha sempre considerato il suo idolo fin da bambino. Lo spareggio della O2 Arena è stato un incontro non certo per esteti (47 errori gratuiti e 21 vincenti per i due protagonisti), in cui Goffin ha saputo approfittare del black-out di Thiem, che ha messo in campo appena il 43% di prime, riuscendo a conquistare solo il 36% di punti sulla seconda di servizio. In conto dei punti (62-45) è lo specchio di un incontro che spedisce in semifinale alle ATP Finals il primo belga della storia. 

Autogol di Thiem: Goffin fa la storia

Il ginocchio di Goffin non sembra essere assolutamente al 100 percento fin dai primi scambi, con Thiem che ne approfitta e vola 3-0, lasciando all’avversario la miseria di quattro punti nei primi tre game. Quasi senza giocare, Goffin recupera il break nel quinto game, a causa di tre gratuiti e un doppio fallo dell’austriaco, che lo riporta in carreggiata (3-3). Thiem va in confusione, non riesce più a chiudere un 15 e consegna il servizio per la seconda volta consecutiva al rivale, che vola 5-3, preludio al 6-4 in 32’ con cui si chiude un primo set buttato dal numero 4 del mondo, come dimostra il 46% di prime in campo con 3 doppi falli e un parziale di 24 punti a 9 dal quarto game in avanti. Thiem si fa medicare un ginocchio sanguinante, ma i problemi non sembrano essere solo fisici, visto che al terzo game del secondo set ecco un altro break regalato a Goffin, che ne approfitta per andare avanti 3-1, dopo aver annullato una palla break nel quarto gioco. L’austriaco esce definitivamente dal match concedendo un altro servizio per il 4-1, prima di tentare l’ultimo assalto, con quattro palle break annullate dal belga nel sesto game, durato ben 11’. Finisce con un impietoso 6-1 in un’ora e 11’ di gioco, che manda Goffin in semifinale a sfidare Federer. Per Thiem una batosta dura da digerire, pur con tutte le attenuanti del caso (stanchezza, superficie e problemi fisici). 

"Federer? Sempre difficile giocare con lui"

David Goffin esce dal girone Becker con lo scalpo di Nadal e Thiem, numeri 1 e 4 del mondo e con la semifinale in tasca: "E’ stato difficile giocare contro un amico come Dominic, ha molto talento - ha detto -. Ho provato a rimanere calmo e concentrato fin dall’inizio. Fortunatamente ho vinto, ma ero molto nervoso all’inizio dell’incontro. Non è stato facile dopo la sconfitta con Dimitrov, lì avevo pagato lo sforzo contro Nadal. Ho riposato e mi sono allenato bene, ora spero di fare bene con Federer". Contro il Maestro svizzero, Goffin parte sfavorito: "Giocare contro Roger è sempre speciale, è difficile - ha concluso -. E’ bello essere qui contro di lui, non ho niente da perdere: dovrò elevare il mio livello di gioco per avere qualche possibilità”. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche