Federer di nuovo numero 1: "Commosso, ho lottato molto per questo risultato. Un sogno che si avvera"

Tennis
federer_esultanza_getty

Con la vittoria su Haase ai quarti del Torneo di Rotterdam, Federer è tornato a essere il numero 1 al mondo dopo sei anni. Il più anziano ad aver raggiunto questo traguardo: "Ho lottato molto per essere qui"

FEDERER DI NUOVO AL TOP: COSI' È ANDATA CON HAASE

Un'impresa, quella di tornare Re del ranking mondiale per Roger Federer, celebrata anche da una piccola cerimonia, al termine dell'incontro a Rotterdam, con il direttore del torneo Richard Krajicek a consegnare un simbolico numero 1 con sottolineato "il più anziano di sempre" al fenomeno svizzero. "E' stata una cavalcata fantastica, tornare ad essere ancora numero 1 significa davvero molto per me", le parole di un commosso Federer, che nel ringraziare tutti ha voluto rivolgere anche "una dedica all'amico Marco Chiudinelli", che qualche mese fa a Basilea aveva lasciato il tennis professionistico. "Ho lottato per essere qui ed essere di nuovo numero 1 è un sogno che si avvera. Adesso toccherà agli altri combattere per arrivarci, non riesco a crederci. Ci sono stati alti e bassi ma ho lavorato duro per arrivare a questo punto. Voglio ringraziare il mio team e mia moglie".
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche