ATP Madrid: Djokovic, crisi infinita. Ko con Edmund al 2° turno

Tennis

Ancora una dolorosa sconfitta per l'ex numero 1 del mondo, che cede 3-6, 6-2, 6-3 al britannico Kyle Edmund, 22° del ranking ATP. Il serbo non riesce ad uscire dal periodo buio che dura da oltre un anno. Il Masters di Madrid in esclusiva su Sky Sport HD

GUIDA TV: IL MASTERS DI MADRID SU SKY

MADRID, TUTTI I RISULTATI 

GLI OTTAVI LIVE

E' fatale a Novak Djokovic il secondo turno del “Mutua Madrid Open”, quarto ATP Masters 1000 stagionale, in corso sulla terra rossa della Caja Magica. Il serbo, dopo aver superato l’ostacolo Kei Nishikori tornando a battere un top-20 dopo quasi un anno a questa parte, ha ceduto 6-3, 2-6, 6-3 a Kyle Edmund (22 ATP) in un'ora e 42' di gioco. Il numero 12 del ranking mondiale e decima testa di serie, due volte vincitore a Madrid nel 2011 e 2016, ha fallito l'ennesimo test dopo la separazione dalla coppia di coach Agassi-Stepanek, confermando però un leggero stato di crescita rispetto alle ultime disastrose uscite (out contro Klizan, numero 140 del mondo, a Barcellona). Il match comincia nel peggiore dei modi per Djokovic, che cede immediatamente il suo primo turno di battuta. Nole sistema il braccio e si riprende subito il break, riportando il match in parità. Nel quinto game il serbo ha un altro blackout sul proprio servizio, regalando così il secondo break ad Edmund, che ne approfitta per andare sul 4-2. Il britannico non trema e tiene la battuta fino al termine del set, chiuso 6-3 in proprio favore. Djokovic apre il secondo set con un break, bissandolo nel settimo gioco e chiudendo i conti 6-2  grazie a una ritrovata freschezza atletica e mentale. L'ex numero 1 del mondo non sfrutta ben tre palle break nel quarto game del terzo set e la paga cara nell'ottavo gioco, quando il serbo smette inspiegabilmente di giocare e regala il servizio che di fatto consegna il parziale 6-3 a Edmund, che può festeggiare la qualificazione agli ottavi a un Masters per la prima volta in carriera e l'ingresso tra i Top 20 già da lunedì prossimo. Edmund sfiderà per un posto nei quarti il belga David Goffin, numero 10 del ranking e ottava testa di serie, che ha iniziato il suo cammino a Madrid regolando 7-5, 6-3 l’olandese Robin Haase, numero 44 ATP: il 27enne di Rocourt ha vinto l’unico precedente con Edmund, nella finale di Coppa Davis del 2015, su terra indoor, recuperando due set di svantaggio.

I più letti