user
03 agosto 2018

Rogers Cup 2018: senza Federer, chi sono i favoriti per la vittoria?

print-icon
raf

Roger Federer non sarà al via del Masters 1000 che prenderà il via lunedì a Toronto. Dal numero 1 Rafa Nadal al campione di Wimbledon Novak Djokovic, ecco chi sono i quattro favoriti per il successo finale

TUTTE LE NEWS DI TENNIS

Lunedì comincia la Rogers Cup, sesto Masters 1000 stagionale, che si disputerà sul cemento di Toronto. In campo tutti i migliori giocatori del mondo, tranne (probabilmente) quello più atteso: Roger Federer. Lo svizzero, finalista lo scorso anno a Montreal, quando perse con Sascha Zverev, ha deciso di non partire per il Canada per preparare al meglio il suo vero obiettivo, gli US Open. 'King Roger', che dovrebbe rientrare al Masters di Cincinnati salvo ripensamenti dell'ultima ora, vedrà il suo divario dal numero 1 del mondo Rafa Nadal aumentare ulteriormente. Roger, infatti, non potrà difendere i 600 punti della finale dello scorso anno, mentre lo spagnolo potrà guadagnare punti visto che nel 2017 fu eliminato al primo turno da Denis Shapovalov. Rafa è tra i favoriti d'obbligo per la vittoria finale: insieme a lui, ecco altri tre nomi da tenere d'occhio. 

Rafael Nadal

Lo spagnolo è reduce da un 2018 strepitoso: l'undecima a Parigi, i trionfi a Roma e Montecarlo. Rafa, che torna a Toronto per la prima volta dal 2010, ha già vinto la Rogers Cup in tre occasioni. Nel 2005 Nadal ha conquistato a Montreal il suo primo Masters 1000 della carriera, ripetendosi nel 2008 e nel 2013, quando giocò il suo miglior tennis della carriera sul cemento. 

Novak Djokovic

Dopo la vittoria di Wimbledon, Nole pare essersi scrollato di dosso la scimmia degli ultimi 12 mesi. Il serbo sa come si vince in Canada, essendosi imposto in quattro occasioni: nel 2007 sconfisse per la prima volta Roger Federer dopo quattro ko, ripetendosi nel 2011, 2012 e 2016 quando era in versione RoboNole. Un altro dato pone Djokovic tra i favoriti d'obbligo. Dal 2011 al 2017, ovvero prima del problema al gomito, nessun tennista del circus ha un record migliore di Nole sul cemento: 310-38, pari all'89% di vittorie. 

Sascha Zverev

I maligni direbbero che il tedeschino è tra i favoriti non trattandosi di uno Slam. Zverev junior ha infatti confermato a Wimbledon la sua allergia ai tornei major, mentre con i Masters se la cava egregiamente: campione in carica dopo aver battuto Roger Federer (debilitato dal mal di schiena) nel 2017, vanta già tre 1000 in bacheca (Roma, Montreal e Madrid). Serviranno testa e sangue freddo al talentuosissimo numero 3 del mondo per ripetersi, due cose che finora si sono viste solo a sprazzi. 

Juan Martin Del Potro

L'argentino è uno specialista del cemento outdoor. Non a caso gli ultimi 11 successi sono arrivati su questa superficie. Non a caso l'unico Slam vinto 'Palito' è arrivato a New York, ormai nel lontano 2009. In questa stagione, sono due i trionfi di Delpo: in Messico e soprattutto a Indian Wells, quando è stato capace di battere Roger Federer. 

Murray vince e scarica la tensione: scoppia in lacrime

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi