user
09 settembre 2018

US Open Junior: Musetti si ferma in finale. Trionfa il brasiliano Seyboth Wild

print-icon
lor

Dura tre set il sogno dell'azzurro di vincere gli US Open dei baby 28 anni dopo Andrea Gaudenzi. Troppo forte fisicamente il brasiliano Seyboth Wild, contro cui il 16enne di Carrara ha però mostrato tutto il suo enorme talento

LO SFOGO DI SERENA WILLIAMS CONTRO L'ARBITRO

CHI È NAOMI OSAKA, LA REGINA DI NEW YORK

Si interrompe in finale il sogno di Lorenzo Musetti a New York. Sul prestigioso "Louis Armstrong Stadim" il 16enne di Carrara ha ceduto 6-1, 2-6, 6-2 al brasiliano Thiago Seyboth Wild (sesta testa di serie del seeding), perdendo così all'ultimo atto degli US Open Junior, in corso sul cemento di Flushing Meadows. Non riesce dunque l'impresa a Musetti, che aveva riportato l'Italia in finale a New York 28 anni dopo Gaudenzi. Poco male per Lorenzo, primo italiano a giocarsi un titolo Slam dal 2013 (Gianluigi Quinzi, che poi si sarebbe aggiudicato il trofeo), che ha dimostrato di poter recitare sui palcoscenici più importanti, pagando dazio solo a livello fisico, dove i due anni in più dell'avversario (classe 2000 contro il 2002 di Musetti) si sono fatti sentire eccome. 

Musetti, colpi e orgoglio: alla fine però trionfa Seyboth Wild

L'azzurro comincia piuttosto contratto e dopo aver tenuto il primo turno di battuta, cede il servizio nel quarto game, lasciando all'avversario la possibilità di allungare 4-1. Seyboth Wild la mette sul fisico, non sbaglia praticamente mai con la prima di servizio (90%) e non lascia scampo a Musetti, che cede 6-1 in un soli 17'. Il 16enne italiano rompe subito il ghiaccio nel secondo set, arriva sul 15-30 nel secondo game grazie a 5 errori gratuti del sudamericano, ma non riesce ad approfittarne. L'appuntamento con il break è però solo rimandato al 6° game, quando Musetti trova colpi rapidi e precisi che gli consentono di volare sul 4-2. Seyboth Wild va completamente nel pallone e con 12 errori nel solo secondo set, consegna ancora il servizio all'azzurro, che porta a casa il parziale per 6-2 e si rimette nel match. Il gioco vario dell'azzurro, fatto di slice da fondo campo e improvvise accelerazioni, produce subito il break nel terzo e decisivo set, con il brasiliano che va sotto 0-2. Seyboth Wild ritrova improvvisamente il suo micidiale dritto e anche precisione in battuta: controbreak e tutto da rifare per Musetti, che cede ancora il servizio nel quinto gioco, regalando il terzo game consecutivo all'avversario. Il blackout del 16enne di Carrara prosegue, con il brasiliano che fa valere i due anni di esperienza in più e non si lascia intenerire, strappando ancora la battuta nel settimo gioco. Seyboth Wild chiude 6-2 in un'ora e 20' e va a conquistare gli US Open Junior, ma dal Louis Armstrong Stadium sono solo applausi per il baby Musetti, che ha colpi e carattere per diventare un top player anche tra i più grandi. 

Le finali Slam Junior degli italiani

ROLAND GARROS

1971 finale maschile: Barazzutti b Warboys (GBR) 26 63 61
1990 finale maschile: Gaudenzi b. Enqvist (SWE) 26 76 64
1992 finale maschile: Pavel (ROU) b. Navarra 61 36 63
1994 finale maschile: Diaz (ESP) b. Galimberti 63 76

1955 finale femminile: Reidl b. Baumgarten (FRA) 64 60
1958 finale femminile: Gordigiani b. Galtier (FRA) 63 26 62
1976 finale femminile: Tyler (GBR) b. Zoni 61 63 
1985 finale femminile: Garrone b. Van rensburg (RSA) 61 63

WIMBLEDON

1987 finale maschile: Nargiso b. Stoltenberg (AUS) 76 64
2013 finale maschile: Quinzi b. Chung (KOR) 75 76

1951 finale femminile: Cornell (GBR) b. Lazzarino 63 64
1993 finale femminile: Feber (BEL) b. Grande 76 16 62

US OPEN

1990 finale maschile: Gaudenzi b. Tillstroem (SWE) 62 46 76
2018 finale maschile: Seyboth Wild (BRA) b. Musetti 61 26 62

1985 finale femminile: Garrone b. Holikova (TCH) 62 76
1993 finale femminile: Bentivoglio b. Yoshida (JPN) 76 64

TUTTI I VIDEO DI TENNIS

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi