user
09 ottobre 2018

ATP Shanghai 2018, Federer: "Buona stagione, ho ancora tanto da dare al tennis"

print-icon

King Roger debutta mercoledì al Masters di Shanghai, di cui è campione in carica: "Il 2018 è stato un anno positivo. La parte finale di stagione mi ha sempre riservato ottimi risultati, l'obiettivo è ripetersi", ha detto lo svizzero, che sul cemento cinese ha già vinto in due occasioni

TABELLONE E RISULTATI

GUIDA TV: IL MASTERS DI SHANGHAI SU SKY SPORT

Quando Roger Federer è sbarcato in Oriente una settimana fa circa, il mondo si è fermato. Da quelle parti, lo svizzero, un'autentica icona, non solo sportiva. Non a caso, RF si è portato al seguito tutta la famiglia, per cercare di chiudere la campagna asiatica nel migliore dei modi. Per farlo basterebbe bissare il 2017, che lo vide vincente nell'ennesimo (ultimo finora) Fedal a Shanghai, dove mercoledì è in programma il debutto. Impossibile, visto che Rafa è out per i cronoci problemi al ginocchio: l'avversario numero 1 si chiama Djokovic, o forse il rivale principale è lo stesso Federer, che a 37 anni ha ancora voglia di giocare e vincere: "Adoro questa parte della stagione - ha detto il numero 2 del mondo all'Atp -. Mi sono sempre tolto delle belle soddisfazioni. Forse perché si gioca sul veloce, non lo so. Probabilmente perché c'è il torneo di Basilea, casa mia, o perché ci sono le Finals. Ho sempre raccolto ottimi risultati, l'obiettivo è fare lo stesso anche in questo 2018". In questa settimana asiatica, Roger è stato protagonista di eventi promozionali, che lo hanno visto anche nelle vesti di intrattenitore e giocoliere. Nonostante questo, la concentrazione è massima in vista di un torneo che si gioca su uno dei terreni preferiti dal Re, che in carriera ha vinto 24 dei suoi 98 titoli Atp sul cemento indoor. L'elvetico vuole riscattare una seconda parte di stagione piuttosto anonima, con l'eliminazione ai quarti di Wimbledon e quella cocente al 4° turno degli US Open per mano dell'australiano Millman: "Onestamente il 2018, per me, è una grande stagione: ho vinto l'Australian Open, sono tornato numero 1 del mondo, giocato una decente stagione sull'erba. Non sono soddisfatto di come ho giocato a Cincinnati, ma ho raggiunto la finale - ha spiegato RF -. Sono felice, sono in salute. Ho un altro Slam in bacheca: ho sempre detto che un anno con uno Slam è una stagione molto buona. In più sento di avere ancora molto da dare al tennis". 

Federer: "Ho ancora qualche obiettivo nel 2018"

Roger torna in campo dopo l'inaspettato ko nel quarto turno agli US Open del 4 settembre. Nel frattempo, ha comunque raggiunto Nadal, Djokovic e Del Potro alle ATP Finals di Londra (11-18 novembre, diretta esclusiva Sky Sport). "Mi sono preso una pausa dopo New York - ha detto il King -. Sono dove avrei voluto essere in questo momento. Ho ancora qualche obiettivo da qui alla fine della stagione...". A cominciare da Shanghai, dove va a caccia del terzo titolo dopo quelli del 2014 e del 2017, debuttando nel secondo turno contro il russo Daniil Medvedev, vincitore a Tokyo pochi giorni fa. "Lo scorso anno è stato fantastico, dall'inizio alla fine - ha detto Federer -. Sono solo dispiaciuto di aver perso l'opportunità di andare in finale alle Finals di Londra dopo il ko con Goffin, è stato forse l'unico match di cui posso rammaricarmi". Shanghai, Basilea, Parigi e Londra: Roger Federer sta tornando...

TUTTI I VIDEO DI TENNIS

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi