Masters Montecarlo 2019, i risultati di oggi: Fognini e Nadal agli ottavi

Tennis

Salgono a tre gli italiani qualificati agli ottavi di Montecarlo, come non accadeva da 41 anni: dopo Cecchinato e Sonego, Fognini sfrutta il ritiro di Simon per volare al 3° turno dove incrocerà Zverev. Avanti facile Nadal, fuori Nishikori. Il Masters di Montecarlo in diretta esclusiva su Sky Sport HD

FOGNINI-LAJOVIC LIVE

Diventano tre gli azzurri agli ottavi di finale del Masters di Montecarlo, terzo 1000 stagionale, in corso sulla terra rossa del Country Club di Montecarlo, nel Principato di Monaco: non accadeva da ben 41 anni (l'ultima volta nel 1978). A Marco Cecchinato e Lorenzo Sonego si è infatti aggiunto Fabio Fognini, che ha avuto via libera al 2° turno dal forfait del suo avversario Gilles Simon. Il francese numero 26 del ranking mondiale, che si era aggiudicato tutte e cinque le sfide precedenti, ha infatti dato forfait per un problema alla schiena. Fognini, numero 18 del ranking mondiale e 13esimo favorito del seeding, che nel Principato vanta una splendida semifinale nel 2013 quando fu fermato solo da Djokovic, aveva battuto in rimonta all’esordio il russo Andrey Rublev e ora attende Alexander Zverev, terza testa di serie, che ha battuto nel derby delle baby star il canadese classe 2000 Felix Auger-Aliassime per 6-1, 6-4. Due i precedenti, risalenti nel 2017, con il tedesco che comanda 2-0 senza nemmeno aver perso un set. Deciso anche il rivale di Lorenzo Sonego: si tratta del britannico Cameron Norrie, numero 56 Atp, che prima di questo torneo non aveva mai vinto una partita nel main draw di un “1000”: tra i due non ci sono precedenti. 

Nadal passeggia con Bautista Agut

Ottimo esordio stagionale sul rosso per Rafa Nadal, che si è liberato in un'ora e 16' con un doppio 6-1 di Roberto Bautista Agut, numero 22 Atp. Il “signore della terra” (su questa superficie nelle ultime due stagioni ha perso solo due match, sempre contro Dominic Thiem) ha dominato l'avversario, annullando 5 palle break e centrando la 69^ vittoria nel Principato (solo 4 ko, l'ultimo nella finale del 2015 contro Djokovic). Rafa, al rientro nel tour dopo l’infortunio al ginocchio che lo ha costretto al ritiro a Indian Wells il mese scorso, è sembrato decisamente in forma dal punto di vista fisico: una buona partenza per il maiorchino, a caccia del 12° titolo a Montecarlo (i primi otto consecutivi, 2005-2012, e poi ancora dal 2016 al 2018), dove è in serie positiva da 16 incontri. Nadal, da qui alla prima settimana di giugno, è chiamato a difendere la bellezza di 4.680 punti visti i trionfi anche a Barcellona, Roma e Parigi dello scorso anno, per cercare di difendere il 2° posto nel ranking Atp. 

Sorpresa Nishikori, ko con Herbert

Sorpresa sul Centrale intitolato a Ranieri III, dove il giapponese Kei Nishikori, numero 6 Atp e finalista dodici mesi fa, è stato eliminato in quello che era per lui il debutto al Country Club: autore dell’impresa, con il punteggio di 7-5, 6-4, in un’ora e 42 minuti, il francese Pierre-Hugues Herbert, numero 49 della classifica mondiale, che da ottimo doppista sta diventando sempre più competitivo anche in singolare. Il 28enne di Schiltighei incrocerà negli ottavi il croato Borna Coric, numero 13 Atp e nono favorito del seeding.

I principali risultati del 2° turno: 

(13) Fabio Fognini (ITA) c. Gilles Simon (FRA) ritiro
Pierre-Hugues Herbert (FRA) c. (5) Kei Nishikori (JPN) 75 64
(3) Alexander Zverev (GER) c. (WC) Felix Auger-Aliassime 61 64
(2) Rafael Nadal (SPA) c. Roberto Bautista Agut (SPA) 61 61
(6) Stefanos Tsitsipas (GRE) c. Mikhail Kukushkin (KZN) 63 75
Taylor Fritz (USA) c. Diego Schwartzman (ARG) 64 62
Cameron Norrie (GBR) c. Marton Fucsovics (UNG) 76 63

TENNIS: SCELTI PER TE