Il tennis si ferma fino al 7 giugno per coronavirus: annullati i Masters di Madrid e Roma

Tennis
©Getty

Dopo il rinvio a settembre del Roland Garros, l'ATP ha ufficializzato la sospensione delle attività maschili e femminili fino al 7 giugno. Saltano dunque i Masters di Madrid e Roma (a caccia di una nuova data) e più in generale tutta la stagione sulla terra rossa. "Cercheremo di ridisegnare il calendario e di preservare i tornei": l'obiettivo è quello di tornare in campo per Wimbledon. Congelati i punti del ranking

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Niente tennis almeno fino al prossimo 7 giugno. E' questo il verdetto emesso da un comunicato in cui l'ATP ha ufficializzato la sospensione delle attività fino alla prima settimana di giugno compresa. Saltano dunque i Masters di Madrid (1-10 maggio) e Roma (4-17 maggio), oltre che ai tornei maschili di Monaco, Estoril, Ginevra e Lione. Se in Spagna hanno già dato appuntamento al 2021, per gli Internazionali d'Italia si cerca un'altra data. Per quanto riguarda le donne, oltre agli appuntamenti di Madrid e Roma, sono stati al momento cancellati anche Strasburgo e Rabat. Questo il comunicato: "Dopo attente considerazioni, visto il perdurare dell'emergenza COVID-19, tutti i tornei ATP e WTA in programma in primavera sulla terra rossa non si terranno come da calendario - si legge -. Il tennis è sospeso fino al 7 giugno, inclusi i Challenger e i tornei ITF. In questo momento, tutti i tornei in programma dall'8 giugno lavoreranno per un regolare svolgimento". Nella nota si specifica anche che tutti i punti del ranking saranno congelati per tutta la durata della sospensione e fino a ulteriori comunicazioni. 

ATP: "Cercheremo di ridisegnare i calendari"

La sospensione dei tornei non significa cancellazione, almeno per il momento, anche se Madrid ha già dato appuntamento alla prossima edizione, come riportato sul sito ufficiale del torneo. Diverso il discorso per gli Internazionali d'Italia, che cercheranno una nuova data nella prossima riunione con l'ATP. "Stiamo cercando di studiare ogni opzione valida per preservare il calendario tennistico e i tornei, anche se al momento non possiamo dare alcuna data - si legge -. Lavoreremo in collaborazione con i giocatori, i direttori dei tornei e le autorità locali nelle prossime settimane e nei prossimi mesi". Infine una stoccata al Roland Garros, che a sorpresa ha 'piazzato' il torneo dal 20 settembre, in concomitanza con altri appuntamenti: "Non è il momento di agire unilateralmente, ma all'unisono. Tutte le decisioni prese sono state condivise e discusse con ATP, WTA, ITF, AELTC, Tennis Australia, and USTA".

I più letti