Musetti a Sky: "Un sogno essere nella Top 100, la mia settimana più bella". VIDEO

l'intervista

A 19 anni appena compiuti, Lorenzo Musetti è il più giovane giocatore nella Top 100 del ranking: "E' un sogno, quella ad Acapulco è stata la mia settimana più bella. Ora mi posso togliere dalla realtà dei Challenger, una palude che rischia di tarparti le ali. Spero di ottenere qualche wild-card di tornei importanti. Il tennis italiano sta vivendo un grande momento"

9 ITALIANI IN TOP 100: E' RECORD

Lorenzo Musetti ha sfondato il muro della Top 100. Lo ha fatto in una settimana da ricordare, "la più bella della carriera", ha raccontato ai microfoni di Sky Sport. La semifinale nel “500” di Acapulco gli ha fatto guadagnare in un colpo solo 26 posizioni,  balzando al 94° posto del ranking: con i suoi 19 anni appena compiuti, il toscano è il più giovane giocatore fra i primi cento del mondo. Il tutto con una personalità disarmante, come dimostrato qualche settimana fa al Challenger di Biella, quando sul match point contro Napolitano, aveva servito dal basso, come Chang e Kyrgios. 

"La settimana più bella della mia vita"

leggi anche

Tennis, una stagione da vivere su Sky

"E' sempre stato il sogno fin da bambino, battere un Top 10 e entrare tra i migliori 100: è la settimana più bella della mia vita dal punto di vista tennistico - ha spiegato Musetti a Sky Sport -. Dopo questa settimana, grazie anche al ranking, mi si sono aperte possibilità di avere wild-card in tornei più importanti, spero di abbandonare la carriera dei Challenger e di non averne più bisogno. Non mi sarei mai aspettato le vittorie con Dimitrov e Schwartzman e non pensavo di poter giocare a questo livello. Con Tsitsipas avrei voluto essere al 100%, anche per capire quanto sono distante: penso di potergli tenere testa, ma di non avere ancora la costanza".

"Quello schiaffo di Fognini ad Acapulco..."

Le parole

Volandri: "Italiani bravi su ogni superficie"

"Ho condiviso la mia gioia con Fognini - ha spiegato Musetti -. Era rientrato nello spogliatoio dopo il primo set vinto con Travaglia, io ero sotto la doccia dopo aver battuto Schwartzman. Mi ha fatto i complimenti e mi ha dato uno schiaffo amichevole: è stato un complimento sincero che ho apprezzato molto". 

"Il tennis italiano sta vivendo un momento incredibile"

"Il tennis italiano sta vivendo un momento incredibile, speriamo di migliorare ancora - ha detto -. Ci sono tanti giovani che possono raggiungerci nei 100 e fare bene. Bisogna solo avere pazienza. Restando nella Top 100 mi tolgo dalla realtà Challenger, una palude che rischia di tarparti le ali. Giocare gli Slam ti aiuta a fare punti e a monetizzare, è tutto legato e direttamente proporzionale". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche