Sinner in semifinale al Masters di Miami: "Contento, ma il torneo non è finito"

miami
©Getty

Nemmeno il tempo di gioire per un risultato storico, che Jannik Sinner è già proiettato alla semifinale di venerdì del Masters di Miami contro Bautista Agut: "Sono contento, ma non c'è nulla da festeggiare, il torneo non è finito. Contro Bublik è stata dura". E sul siparietto a fine partita risponde divertito: "Sì, sono umano"

SINNER-HURKACZ LIVE

Jannik Sinner vola in semifinale a Miami, spazzando via record su record. L'italiano, 19 anni e 7 mesi, è il sesto azzurro a centrare una semifinale di un Masters 1000. Il primo ad arrivarci fu Andrea Gaudenzi, a Montecarlo nel 1995, poi è stata la volta di Filippo Volandri agli Internazionali d'Italia del 2007. L'anno seguente è Andreas Seppi a firmare il miglior risultato azzurro nei Masters 1000, la semifinale di Amburgo. Fabio Fognini è il primo italiano ad averlo vinto un Masters 1000, nel 2019 a Montecarlo dove si era fermato in semifinale nel 2013. E con la semifinale di Miami del 2017 è anche il primo italiano ad averne giocata una sul duro in questa categoria di tornei. Seguirà quella di Matteo Berrettini a Shanghai nel 2019. Fino a Jannik, che ha calato il tris alla sua prima partecipazione in un 1000 sul veloce. 

"Anche io mi innervosisco, ma non lo faccio vedere"

"Ovviamente vuol dire tanto questa semifinale - ha spiegato Sinner alla fine del match -. Non è stato facile. Sono riuscito a stare sul mio gioco e sulla mia velocità di palla, girando la partita a mio favore.  E' difficile giocare con Bublik, anche a Dubai è stata una partita strana ma oggi lo è stata anche di più. Lui si diverte sul campo, quando sente la palla è difficile giocarci contro e nel primo set è stata molto dura. Ho cercato di restare attaccato alla partita e questo mi ha aiutato. Tutte le partite hanno una loro storia e una loro difficoltà".  E sul siparietto a fine partita (Bublik avvicinandosi a Sinner ha detto: "Tu non sei umano", n.d.r.), commenta divertito: "Sì che sono umano". L'italiano traccia poi un bilancio del torneo fin qui disputato e sulla semifinale in programma venerdì contro Bautista Agut: "E' un grande giocatore, conosce benissimo la partita. Ci ho giocato due settimane fa (vittoria di Sinner in tre set, n.d.r.), ma sarà sicuramente un match molto diverso. Vedremo quello che succederà. Festeggiamenti per aver raggiunto la semifinale? No, nessun festeggiamento, il torneo non è finito. C'è un'altra partita molto dura davanti".

Gli italiani in semifinale in un Masters 1000

  • Gaudenzi (Montecarlo 1995, terra)
  • Volandri (Roma 2007, terra)
  • Seppi (Amburgo 2008, terra)
  • Fognini (Montecarlo 2013 e 2019, terra), (Miami 2017, cemento)
  • Berrettini (Shanghai 2019, cemento)
  • Sinner (Miami 2021, cemento)

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.