Tennis, Australian Open aperto solo ai vaccinati. Djokovic: "Non so se ci sarò"

Tennis

Dal 17 al 30 gennaio 2022 sono in programma gli Australian Open a Melbourne. Chi non è vaccinato non potrà entrare nel Paese, come ha confermato Dan Andrews, premier dello Stato di Victoria: "Al virus non importa quale sia la tua classifica o quanti Slam hai vinto". In dubbio quindi la partecipazione di Djokovic, che non ha chiarito la sua posizione sul vaccino: "Non voglio rivelare se io sia o meno vaccinato, è una questione privata"

SINNER-MUSETTI LIVE

Chi non è vaccinato non può entrare in Australia e, di conseguenza, prendere parte a tutti i grandi eventi sportivi previsti nel Paese. Il premier dello Stato di Victoria, Dan Andrews, ha dichiarato di non prevedere deroghe alle regole per la vaccinazione contro il Covid-19 per i giocatori che parteciperanno agli Australian Open. Il torneo, in programma dal 17 al 30 gennaio 2022, si svolge a Melbourne, la capitale del Victoria. Viene così messa in dubbio la partecipazione del campione in carica Novak Djokovic, che non ha chiarito se sia vaccinato o meno contro il coronavirus. "Non credo che un tennista non vaccinato possa ottenere un visto per entrare nel nostro Paese", ha detto Andrews. "Al virus non importa quale sia la tua classifica tennistica o quanti Slam hai vinto - ha aggiunto - se ottenessero un visto, probabilmente dovrebbero comunque rimanere in quarantena per un paio di settimane, quando intanto nessun altro giocatore dovrebbe farlo". Andrews ha anche affermato che chiunque vorrà partecipare al Gran Premio d'Australia di Formula 1 dovrà essere vaccinato. "Il Gran Premio si svolgerà il 10 aprile 2022, a quel punto non credo che ci sarà ancora molta gente a cui non sarà stata somministrata una doppia dose", ha aggiunto Andrews. Djokovic ha vinto tre Australian Open consecutivi e in caso di partecipazione nel 2022 potrebbe aggiudicarsi il suo 21° Slam a Melbourne, dopo aver perso la finale degli US Open lo scorso settembre.

Djokovic: "Non voglio rivelare se sono vaccinato o meno"

Di conseguenza, Djokovic non è sicuro di partecipare agli Australian Open il prossimo anno, a causa dei requisiti di vaccinazione contro il coronavirus previsti al momento. Lo afferma lo stesso tennista al quotidiano serbo "Blic": "Per come stanno le cose adesso, non so ancora se andrò a Melbourne. Non voglio rivelare se io sia o meno vaccinato, è una questione privata e una domanda inappropriata. Di questi tempi le persone si spingono troppo oltre nel prendersi la libertà di fare domande e giudicare una persona, non voglio partecipare a questa guerra. Qualunque cosa tu dica 'sì, no, forse, ci sto pensando', ne trarranno vantaggio. Certo che voglio andare a giocare a Melbourne, l'Australia è il mio torneo del Grande Slam di maggior successo, vorrei partecipare, vedremo quali saranno le decisioni finali sui protocolli. Amo questo sport e sono ancora motivato. Il mio manager, che è in contatto con la Australian Tennis Federation, mi dice che stanno cercando di migliorare le condizioni per tutti, sia per chi è stato vaccinato sia per chi non lo è".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche