Volley Nations League, l'Italia schianta la Germania 3-0. Azzurre in corsa per le finals

Volley

Dopo il successo sofferto contro la Repubblica Dominicana, arriva una prova convincente al cospetto delle ragazze allenate da Vital Heynen. Le azzurre vincono con i parziali di 25-19, 25-22, 27-25. Top scorer la solita Egonu con 22 punti. Adesso le campionesse d’Europa torneranno in campo sabato 18 giugno contro il Brasile padrone di casa alle 20. Match in diretta su Sky Sport Uno e in streaming su NOW

ascolta articolo

Vittoria netta per le azzurre di Mazzanti che vincono contro la Germania con i parziali di 25-19, 25-22, 27-25 (22 i punti di Paola Egonu) confermandosi in piena corsa per le Finals di Ankara. Si tratta del terzo successo su tre nella pool di Brasilia che adesso vedrà le campionesse d’Europa impegnate contro le padrone di casa sabato 18 giugno alle 20. Match in diretta su Sky Sport Uno e in streaming su NOW. 

Primo set: le azzurre partono male ma poi reagiscono

approfondimento

L'Italia soffre ma vince: 3-2 alla Rep. Dominicana

Dopo le difficoltà contro la Repubblica Dominicana, Mazzanti torna con le titolarissime: torna Egonu in diagonale con Malinov, Degradi e Bosetti le due schiacciatrici, Chirichella e Danesi centrali, De Gennaro libero. Fuori Nwakalor e Guerra, partite dall’inizio contro le caraibiche. Dall’altra parte c’è il Ct Vital Heynen, ex allenatore di Perugia e della nazionale maschile polacca campione del mondo. Partono meglio le tedesche che piazzano subito un parziale di 5-1, sfruttando un paio di errori di un’Italia ancora distratta e poco concentrata. Azzurre che però reagiscono immediatamente impattando sul 6-6 con un ace di Degradi, al time-out tecnico sono Egonu e compagne a guidare il set (12-10). Nel finale è il turno di battuta di Caterina Bosetti a dare l’accelerata decisiva (22-17). A chiudere il set ci pensa Lia Malinov con un pallonetto: 25-19.

Secondo set: Egonu in cattedra

Esattamente come avvenuto nel primo set, anche nel secondo sono Orthmann e compagne a partire meglio portandosi subito a +3 sul 7-4. Non si fa attendere però la reazione delle campionesse d’Europa che con uno splendido muro di Anna Danesi recuperano lo svantaggio agganciando le tedesche sul 9-9. La Germania non si scompone e, complice qualche imprecisione dell’Italia al servizio e in ricezione, torna a +3 sul 16-13. A quel punto sale in cattedra Paola Egonu che con due attacchi straordinari e un muro riporta le azzurre in vantaggio sul 19-18. La campionessa padovana prosegue il suo personale show fino al termine del set che chiude Caterina Bosetti sul 25-22.

Terzo set: l’Italia soffre ma la chiude

Nuovo set, vecchie abitudini: l’inizio è tutto della Germania che, come nei primi due parziali, piazza immediatamente un break importante portandosi sul 5-2. Vantaggio che le tedesche portano intatto fino al time-out tecnico dove arrivano sul 12-9. In questa fase, l’Italia cala il livello della ricezione, con Degradi presa di mira dal servizio avversario: la Germania aumenta il proprio gap fino al +5 sul 17-12. Da lì però le azzurre ritrovano il proprio gioco in difesa e riducono punto su punto lo svantaggio fino al -1 (19-20). L’aggancio arriva sul 23-23 grazie al muro di Chirichella. Il primo match point è per l’Italia ma Egonu lo spreca, le azzurre chiudono alla terza palla match grazie ad un errore di Orthmann: 27-25.