Volley Nations League, una grande Italia schianta il Brasile 3-1. Finals più vicine

Volley
©Getty
Italy's head coach Davide Mazzanti reacts during the CEV EuroVolley 2021 women's volleyball final match between Serbia and Italy, in Belgrade on September 4, 2021. (Photo by PEDJA MILOSAVLJEVIC / AFP) (Photo by PEDJA MILOSAVLJEVIC/AFP via Getty Images)

Le ragazze di Mazzanti chiudono la pool di Brasilia con quattro successi su quattro: dopo Serbia, Repubblica Dominicana e Germania, battuto anche il Brasile allenato da Ze Roberto (25-17, 25-15, 14-25, 25-14 i parziali). Tre punti importantissimi che lanciano le campionesse d’Europa in vista della terza pool che si giocherà a Sofia. Prima torna la nazionale maschile di De Giorgi impegnata nelle Filippine dove affronterà Germania, Giappone, Slovenia e Cina. Match in diretta su Sky Sport Uno e in streaming su NOW

ascolta articolo

Una splendida Italia batte il Brasile padrone di casa con un netto 3-1 (25-17, 25-15, 14-25, 25-14 i parziali). Si tratta del quarto successo sulle quattro partite della pool di Brasilia dopo quelli contro Serbia, Repubblica Dominicana e Germania. Splendida la prova di tutto il sestetto, su tutti la solita Paola Egonu (22 punti per lei) e Sara Bonifacio, lanciata titolare dal Ct Mazzanti. Si conclude così la tappa brasiliana, adesso l’Italia femminile tornerà in campo il prossimo 28 giugno a Sofia contro la Polonia per la terza e ultima fase di VNL prima delle finals di Ankara. Prima però sarà tempo di Nations League maschile con i campioni d’Europa di De Giorgi che volano nelle Filippine dove affronteranno Germania (22 giugno), Giappone, Slovenia e Cina. Tutti i match in diretta su Sky Sport Uno e in streaming su NOW. 

Primo set: Italia ai limiti della perfezione

leggi anche

Volley, Italia super in Nations: 3-0 alla Germania

Dopo la vittoria netta contro la Germania, Mazzanti cambia le due centrali lanciando titolari Marina Lubian e Sara Bonifacio al posto di Cristina Chirichella e Anna Danesi. Per il resto, confermatissima Egonu in diagonale con Malinov, Degradi e Bosetti le due schiacciatrici e De Gennaro libero. Dall’altra parte della rete è Gabi, la campionessa del Vakifbank Istanbul, il pericolo numero uno. L’inizio è tutto azzurro con una splendida Bonifacio a muro: l’Italia va sul 5-2. Spinte da un palazzetto totalmente gremito, le brasiliane reagiscono immediatamente e con un parziale di 4-0 superano le campionesse d’Europa (5-6). Egonu e compagne però non si scompongono e con un muro di Lubian vanno al time-out tecnico a +3 sul 12-9. Al rientro in campo è ancora grande Italia: il turno al servizio di Caterina Bosetti fa male alle sudamericane, le azzurre scappano sul 15-9. Vantaggio che le ragazze di Mazzanti gestiscono alla grande fino al termine del set, giocando una pallavolo concreta e brillante: il parziale lo chiude sul 25-17 Alice Degradi che sfrutta una ricezione sbagliata della seconda linea verdeoro.

Secondo set: azzurre devastanti, Bonifacio super a muro

Come nel primo set, anche l’avvio del secondo è di marca italiana: due muri di Bonifacio e un block-out di Degradi lanciano le azzurre sul 6-2. Ze Roberto prova a cambiare qualcosa tra le sue ragazze ma le campionesse d’Europa sono in stato di grazia, specialmente a muro: al time-out tecnico l’Italia doppia il Brasile sul 12-6. Al rientro, il turno in battuta di Lubian fa male, così come gli attacchi stratosferici di Egonu dalla prima e dalla seconda linea: le azzurre volano sul 18-9. Il vantaggio è troppo ampio, le brasiliane sono con la testa già al terzo set: chiude ancora Alice Degradi, sul 25-15, con una diagonale stupenda da posto quattro.

Terzo set: black-out Italia, il Brasile accorcia

È tutt’altra squadra il Brasile che entra in campo nel terzo set: le sudamericane ritrovano velocità ed incisività in attacco ma anche tante difese e tocchi a muro. La conseguenza è un parziale di 5-1 a favore delle ragazze di Ze Roberto. Ad aiutare le brasiliane c’è però un’Italia irriconoscibile rispetto a quella che ha incantato nei primi due set: sono tanti gli errori in ricezione e in attacco: si va a -10 sul 6-16 per le padrone di casa. Mazzanti prova a dare una scossa sostituendo Bosetti con Guerra ma il gap è troppo ampio: il Brasile chiude facilmente sul 14-25.

Quarto set: l’Italia si ritrova e schianta il Brasile

Assorbita la batosta del terzo set, le azzurre ritrovano il gioco dei primi due parziali: precisione in ricezione e grandi muri sugli attacchi brasiliani. L’Italia piazza così un parziale stratosferico di 12-3 con cui si va al time-out tecnico. Al rientro, le sudamericane provano a rientrare nel match, ma Paola Egonu e compagne non sbagliano praticamente nulla: Sara Bonifacio è straordinaria a muro, le brasiliane non passano più: finisce 25-14 il quarto e ultimo set.