Caricamento in corso...
13 giugno 2017

Bottas non si fida: "Con la Ferrari ci sarà da lottare"

print-icon

Il finlandese si è raccontato a Sky Sport durante un evento del principale sponsor e fornitore tecnico della Mercedes: dalla lotta con la Rossa che si preannuncia caldissima per tutta la stagione al suo rinnovo di contratto fino al rapporto con il compagno di squadra Hamilton: ecco le sue parole 

A Torino per un evento al quartier generale del principale sponsor della Mercedes, Valtteri Bottas ha raccontato le sue impressioni dopo la doppietta delle Frecce d'argento nel GP del Canada e il secondo posto personale. Il modo migliore per la scuderia di tornare in carreggiata dopo il brutto Gran Premio di Montecarlo. 

Si parte subito dall'ultimo, trionfale per la Mercedes, Gran Premio in Canada: "Per il nostro team è stato un grande weekend, lap rima doppietta per noi come squadra. Ovviamente avrei voluto essere primo ma il secondo posto è il secondo miglior risultato che si può ottenere", spiega Bottas.

"Ferrari, sarà lotta durissima"

Un risultato quello delle Frecce d'argento , che arriva come un ottimo riscatto dopo la delusione del GP di Monaco: "La stagione è ancora molto lunga, la cosa principale era riprenderci dopo Monaco dove la Ferrari era chiaramente più veloce di noi. Siamo migliorati molto da Montecarlo, abbiamo fatto ottimi progressi e trovato un miglior assetto per la macchina. Siamo riusciti anche a far funzionare meglo le gomme". La battaglia con la Ferrari quindi è destinata a proseguire nelle prossime gare: "La Ferrari sembra forte in ogni pista, ovunque andiamo trovano la finestra giusta per l’assetto e la loro macchina sembra sempre molto ben bilanciata. Andranno forte anche a Baku e nelle piste successive - spiega Bottas - Noi dobbiamo lavorare sul nostro pacchetto e migliorarlo perché si è visto in alcune gare che loro sono stati davanti. Ci aspettiamo una battaglia molto serrata in campionato. Ogni minimo progresso può essere molto importante".

Il sogno della prima vittoria

A Sochi in Russia è arrivata la prima vittoria in Formula 1 di Bottas: "Sognavo la prima vittoria da tantissimo tempo e si è realizzato. Mi sono reso conto di quanto lavoro ci è voluto per ottenere un risultato del genere. Ho cominciato a guidare go-kart quando avevo 6 anni, sono parecchi anni che guido e sono da 6 anni in Formula 1, quindi la fatica è stata tanta: vincere un GP è stata una sensazione fantastica".

Il rapporto con Lewis

E sul rapporto con il (molto ingombrante) compagno di squadra Lewis Hamilton? Il britannico viene dal tormentato rapporto con Nico Rosberg, Bottas si esprime così: "Dovremo imparare a conoscerci bene durante la stagione, perché prima non conoscevo bene Lewis. Abbiamo una relazione molto professionale, ci rispettiamo molto ma allo stesso tempo vogliamo batterci in pista. Accettiamo questo fatto e riusciamo a collaborare bene. Credo ci sia un ottimo spirito di squadra". 

Tra Bottas e Hamilton sono subito evidenti le differenze di carattere: "Siamo sicuramente molto diversi. A me piace stare in un ambiente tranquillo, a casa , con la famiglia. Lewis è più social, si trova bene in mezzo alla gente. Io tengo molto alla mia privacy".

Il rinnovo di contratto

Sul contratto "a termine" di Bottas, in scadenza già a fine anno, il finlandese preferisce non esprimersi per il momento: "Certo, spero di restare in Mercedes ma è ancora troppo presto per parlarne. Non ne stiamo ancora parlando perché questo non è il momento. Penso a fare bene giorno per giorno, gara dopo gara e mi concentro sul presente. Se farò bene il futuro sarà in discesa".

"SPERO DI RESTARE IN MERCEDES MA ORA NON PENSO AL RINNOVO"

Tutti i siti Sky