Caricamento in corso...
11 marzo 2017

Indian Wells, Errani out. Oggi Fognini e Lorenzi

print-icon

L’italiana si è difesa bene contro la numero 19 del mondo Strycova, cedendo soltanto al terzo set. Nel tabellone maschile in evidenza i giovani americani, a partire da Taylor Fritz che ha battuto uno spento Paire. Da oggi in campo tutti i big

Una Sara Errani quasi eroica è uscita al secondo turno di Indian Wells, cedendo soltanto al terzo set alla ceca Barbora Strycova che in questo momento appartiene a un altro pianeta tennistico: 6-4, 5-7, 6-2 il risultato per la numero 19 del mondo contro la numero 104, che esce dal torneo a testa altissima e con un pò di fiducia in più nel futuro dopo il disastroso inizio di 2017. La partita ha avuto uno svolgimento abbastanza lineare: la Strycova a picchiare, anche sul servizio, la Errani a difendersi e cercare variazioni per uscire dall’angolo. Nel primo set due break hanno dato un vantaggio incolmabile alla ceca, anche se una Errani debilitata dalla tosse e dalla febbre ha tenuto bene gli scambi quando è riuscita ad andare oltre il secondo colpo. Nel secondo l’azzurra ha cercato le soluzioni più diverse, sempre con l’intento di stanare la Strycova ed in ogni caso di farla correre, portando a casa di pura esperienza il parziale contro un’avversaria che ai bei tempi batteva quasi sempre (7-2 il bilancio prima di questa partita). Nel terzo non ne aveva più e ha salutato il torneo, però con qualche speranza in più per il futuro: gli anni sono quasi 30, ma nel tennis di oggi l’età è un concetto relativo. Per la ceca terzo turno con la Pavlyuchenkova.

Gli uomini - Nell’ultima notte (italiana) di tabellone maschile senza i big in campo molte buone partite ma poche sorprese. C’era grandissimo interesse per il derby russo fra Youzhny e Medvedev, generazioni diverse ma talento simile. Ha prevalso il più esperto Youzhny 6-4 6-4, sfruttando qualche errore di troppo di Medvedev, ed adesso la sfida con Dimitrov sarà fra le più interessanti del secondo turno. Taylor Fritz non ha deluso l’America, battendo 6-3 6-2 il discontinuo francese Paire. Una sorpresa in termini di classifica (Paire è alla posizione 40, Fritz alla 136), ma non se si guarda alle punte di rendimento dei due. Il 19enne americano ha un tennis solidissimo e fra i tanti connazionali di talento della sua generazione è quello che forse ha più armi nel tennis degli adulti. Un Paire mezzo infortunato e con la consueta scarsa propensione alla battaglia gli ha servito il secondo turno contro Cilic. Molta America, in tutti i sensi, nella sfida fra Donald Young e Kozlov, un ‘ex giovane’ contro un giovane, vinta da Young 7-6 7-5, che adesso affronterà un altro connazionale, il caldissimo Sam Querrey.

Oggi gli italiani - Senza offesa per nessuno, si può però dire che il vero BNP Paribas Open comincia oggi. Tutti gli occhi degli italiani saranno per Tsonga-Fognini, verso le 21 e 30 (ora italiana) e per Lorenzi-Wawrinka (inizio circa tre ore più tardi), ma non bisogna dimenticare Chardy-Thiem, Goffin-Kachanov, Zverev-Sousa e soprattutto Murray-Pospisil. L’unica italiana rimasta in corsa è Roberta Vinci, che domenica sera (alle 20 ora italiana) affronterà la testa di serie numero 8 Kuznetsova.

Tutti i siti Sky