Caricamento in corso...
17 maggio 2017

Roma: Zverev per Fognini, Rafa agli ottavi senza giocare

print-icon
Zve

Alexander Zverev sarà il prossimo avversario di Fognini: il tedesco ha battuto Troicki 6-3 6-4 e con l'azzurro sarà il primo confronto diretto. Intanto Nadal è entrato nel torneo senza praticamente giocare, beneficiando del ritiro di Almagro. Passano anche, quasi tutti in scioltezza, Nishikori, Del Potro, Raonic, Thiem e Sock. Wawrinka ok a fatica

CLICCA QUI PER TUTTI I RISULTATI DEL TABELLONE MASCHILE 

CLICCA QUI PER TUTTI I RISULTATI DEL TABELLONE FEMMINILE

Dopo il fantastico successo di Fabio Fognini su Andy Murray, che ha monopolizzato il terzo giorno degli Internazionali di Roma di tennis, il mercoledì è stato dedicato al completamento del secondo turno. Da dove è emerso, come avversario di Fognini negli ottavi, un Alexander Zverev che è andato bene con Troicki. Vittorie anche per Nadal (ritiro di Almagro), Nishikori, Del Potro, Raonic, Sock, Thiem e Wawrinka.

Zverev per Fognini

Alexander Zverev non ha faticato troppo contro Viktor Troicki, 6-3 6-4 senza grandi acuti. Per il ventenne tedesco ottavo di finale contro Fabio Fognini, mai incrociato prima d'ora. Probabile che il tennis propositivo di Fognini accentui ancora di più la tendenza di Zverev a stare staccato dalla linea di fondo, il che non vuol dire che l'azzurro sia favorito contro il numero 17 del ranking ATP, con prospettive di entrata nei primi 10 già entro fine anno. Contro il serbo numero 36 del mondo Zverev ha rischiato poco, tremando soltanto per una improvvisa perdita di sangue dal naso: ha sempre quei due schemi, ma fisico e potenza sono devastanti.

Nadal senza giocare

Lo spagnolo ha passato il primo turno degli Internazionali d’Italia senza quasi nemmeno giocare. Lo spagnolo ha beneficiato del ritiro del connazionale Nicolas Almagro dopo appena 22' minuti di gioco quando era già in vantaggio per 3-0 nel corso del primo set. Almagro ha accusato un serio problema al ginocchio sinistro, poi fasciato prima di lasciare il campo Centrale del Foro Italico tra gli applausi del pubblico e del suo avversario. Nadal non ha esultato, ma visto il numero di partite sulla terra che sta giocando questo turno di riposo (dopo il bye al primo) non potrà in prospettiva che fargli bene. L'ottavo di finale contro Jack Sock (7-6 al terzo su Vesely) non sarà proibitivo, probabile nei quarti l'ennesimo incrocio con Thiem (che ha battuto Cuevas 7-6 6-4) dopo le finali vinte a Barcellona e Madrid.

Bene Nishikori, Del Potro, Raonic e Thiem

Ok sul Centrale anche il giapponese Kei Nishikori, testa di serie numero 7 di un torneo di cui l'anno scorso è stato eccellente semifinalista (memorabile la partita persa con Djokovic a notte fonda, che poi avrebbe condizionato la finale), che ha battuto in due set (7-5, 6-2) un David Ferrer dignitoso ma ormai al lumicino. La curiosità era fondamentalmente per le condizioni fisiche di Nishikori, apparse più che buone. Negli ottavi l'incrocio del giapponese sarà con Juan Martin Del Potro, che ha avuto qualche problema contro Edmund, battuto alla 7-5 6-4, ma ha dato la sensazione di stare bene. Pochi problemi per Milos Raonic contro il trentanovenne Haas, che non è quasi mai riuscito a giocare sui turni di battuta del canadese: 6-4 6-3 Raonic, che adesso affronta Berdych da favorito.

In serata supera l'esame anche Stan Wawrinka (testa di serie n.3): battuto in tre set  (6-3, 1-6, 6-3) il francese Benoit Paire, che lo aveva sconfitto al secondo turno del torneo di Madrid.

WIMBLEDON 2017, TUTTI GLI HIGHLIGHTS

Tutti i siti Sky