Caricamento in corso...
16 luglio 2017

Wimbledon 2017: Federer VIII nella storia, Cilic ko

print-icon


Lo svizzero conquista per l’ottava volta il Championship, il primo dal 2012. Battuto in finale il croato, che però è stato condizionato da un problema fisico fin dal primo set. 6-3, 6-1, 6-4 i parziali per il Maestro, ora definitivamente nella leggenda del tennis. Lunedì lo #SkyFedererDay su Sky

RIVIVI LA FINALE
TABELLONE UOMINI

ETERNO ROGER FEDERER: COM'E' CAMBIATO DAL SUO PRIMO WIMBLEDON

Roger Federer nella storia. Lo svizzero ha battuto Marin Cilic con i parziali di 6-3, 6-1, 6-4 in un'ora e 41' di gioco, vincendo il singolare maschile di Wimbledon per l’ottava volta in carriera. Partita condizionata dall’infortunio del croato, debilitato da un problema al piede sinistro. Mai nessun uomo aveva trionfato così tanto al Championship: staccati a quota 7 Pete Sampras e Brit William Renshaw. L’ultimo successo del Maestro a Londra risaliva al 2012, dopo quelli del 2003, 2004, 2005, 2006, 2007 e 2009. Da aggiornare i record di Roger, che diventa il quinto uomo a vincere senza mai perdere un set dopo Don Budge (1938), Tony Trabert  (1955), Chuck McKinley (1963) e Bjorn Borg (1976). La finale con Cilic è stata la sua partita numero 102 al Championship, eguagliando Jimmy Connors: di queste, lo svizzero ne ha già conquistate 91. Federer diventa a 35 anni e 343 giorni il più anziano campione di Wimbledon nell'era Open dopo Arthur Ashe, vittorioso nel 1975 a 31 anni e 360 giorni. Questo Wimbledon è il 19^ torneo dello Slam della carriera, il secondo del 2017 dopo gli Australian Open. Lo svizzero da lunedì tornerà al numero 3 del ranking ATP. 

La partita 

La partenza di Cilic è spavalda. Il croato non sembra subire la pressione del Centrale e va subito all'attacco, tanto da guadagnarsi subito una palla break, malamente sprecata. Delittuoso non sfruttare un'occasione contro il Re, che strappa il servizio a Cilic nel nono game e chiude 6-3 il primo set. Federer piazza subito il break nel game di apertura del secondo set e le cose si mettono in discesa. Sullo 0-3, Cilic si siede a bordo campo e, mani in testa, scoppia a piangere. Accorrono medico e fisioterapista, ma il croato paga dazio, fisicamente e psicologicamente. Roger piazza il break anche nel sesto game e porta a casa il secondo set con un facile 6-1. Il trattamento medico a Cilic (problema alla pianta del piede sinistro) giova al croato, che tiene bene i primi turni di servizio del terzo set. Federer sembra perdere un po' di fantasia, forse per non infierire contro l'avversario ferito. Nel settimo game, però, ecco la zampata decisiva. Il risultato è il break che gli regala l'ottavo Championship della carriera.

FEDERER, MATCH POINT E LACRIME PER IL RE

La commozione a fine match

Federer si è commosso visibilmente a fine partita, quando ha visto i figli. "Loro si divertono a vedermi giocare - ha detto -. Dicono che qui ci sono dei bei prati. Per questo vorrei tornare il prossimo anno. Questo è un campo magico, tanti campioni hanno giocato qui, è sempre un'emozione. Credo che sia incredibile poter raggiungere un traguardo così alto, così importante. Sono felice, è davvero fantastico. Cosa serve per giocare così bene? Stare a riposo più a lungo..." ha poi scherzato Federer. "Vincere qui senza perdere un set è stato magnifico, ancora non ci credo, è davvero troppo - ha aggiunto, prima di consolare Cilic, condizionato da un problema al piede -. Deve essere fiero, ha giocato un torneo meraviglioso, avrà altre occasioni di giocare partite così". 

#SkyFedererDay

Lunedì sarà #SkyFedererDay, con un canale interamente dedicato al Re su Sky Sport 2 e Sky Sport Mix. In esclusiva, rivivremo le 8 meraviglie di Roger Federer. Tutte le finali vinte dallo svizzero a Wimbledon, dalla prima nel 2003 contro Philippoussis a quella contro Marin Cilic. Solo su Sky.

WIMBLEDON 2017, TUTTI I VIDEO