Doha 2019, al via i mondiali di atletica: il programma di venerdì

Atletica

Poche ore all'inizio del mondiale di atletica in programma a Doha fino al 6 ottobre. Nella prima giornata scenderanno in pista Tortu e Jacobs nelle batterie dei 100 metri. Previsto anche l'esordio di Crippa nei 5000, oltre a Trost e Vallortigara nell'alto femminile. La maratona donne assegna la prima medaglia

DOHA 2019, IL PROGRAMMA COMPLETO GIORNO PER GIORNO

STORICO TORTU NELLA FINALE MONDIALE DEI 100 METRI

TORTU: "LA FINALE? VOLEVO CORRERLA PIANO..."

Venerdì via a Doha 2019. E' il primo Mondiale di atletica che si svolge in autunno (27 settembre-6 ottobre) e allunga di un mese la stagione internazionale. La scelta delle date è stata forzata per evitare la canicola estiva del Qatar: ecco quindi che le prove su strada, maratone e marcia, si svolgeranno alle soglie della mezzanotte. Complessivamente a Doha saranno in lizza oltre 1.900 atleti provenienti da 209 nazioni, e fra loro 38 campioni del mondo individuali di Londra 2017. Si riparte dal medagliere di due anni fa, in cui ci fu il dominio degli Usa davanti a Kenya e Sudafrica. Per gli statunitensi quello di Londra 2017 fu il ritorno sulla vetta mondiale, dopo il colpo di due anni prima del Kenya, che a Pechino 2015 vinse la conta delle medaglie d'oro (sette come la Giamaica, ma con quattro argenti in più).

Tortu: "Sto bene, peccato manchi Bolt"

Ci sarà anche l’esordio di Filippo Tortu nelle batterie dei 100 insieme al compagno di squadra Jacobs: “Sto molto bene, sono contento di come arrivo qui a Doha. La stagione è stata lunga e complicata, soprattutto per l'infortunio di Stanford, sono già soddisfatto di essere tornato ma voglio concluderla al meglio. Entrare in finale sarà molto difficile ma speriamo di farcela entrambi, io e Marcell”. "Purtroppo non c'è Bolt: sarebbe stato un sogno correre contro di lui - ha proseguito Tortu in conferenza stampa -. Ma dico anche 'per fortuna': il primo posto non è già assegnato. Con la staffetta 4x100 naturalmente puntiamo a raggiungere la finale e sarebbe una doppia gioia perché saremmo già qualificati per Tokyo", ha concluso. "Spero che io e Filippo potremmo giocarci al massimo tutte le nostre carte - ha detto a sua volta Jacobs, che oggi compie 25 anni -. Nell'ultimo mese e mezzo ci sono stati un po' di imprevisti ma se sono qua è perché sono pronto a dare il massimo. La gara individuale non creerà nessun problema per la staffetta”.

Jacobs: "Sensazioni positive"

Anche Marcell Jacobs ha parlato alla vigilia dell’esordio nella rassegna iridata: “Nell’ultimo mese e mezzo ho dovuto fare i conti con un po’ di contrattempi. Ma se sono qui è perché penso di poter far bene. Mercoledì ho provato i blocchi e le sensazioni sono positive. Bolt assente? C’è Coleman...”.

Crippa: "Sono al 100% della forma"

Nella prima giornata di gare sarà protagonista anche Yeman Crippa nelle batterie dei 5000: “Sono al 100% della forma. Quella dei 5000 sarà una batteria tosta: passano i primi cinque di ognuna delle due batterie e i cinque migliori tempi complessivi. Il caldo? Lo stadio è climatizzato, sui 24-25°, quindi non ci sono scuse”.

Trost: "Obiettivo è raggiungere la finale"

Qualificazioni dell’alto femminile per Alessia Trost: “È stata una stagione altalenante, con tre picchi a 1.94, due indoor e uno outdoor. Ma ora ho messo insieme tutti i pezzi del salto. Sono contenta del lavoro fatto e ora devo mettere la carne sul fuoco. Penso di valere lo stagionale: vorrebbe dire arrivare in finale ed è il primo proposito. Anche se credo che un 1.92 fatto alla prima prova possa bastare. Altro mi deluderebbe”.

Le parole di La Torre e Giomi

"Il motto della squadra qui ai Mondiali sarà provarci sempre, fino in fondo. Abbiamo avuto una stagione importante, basti pensare al quarto posto ai campionati europei per Nazioni, ora è il momento di misurare la consistenza dello spessore internazionale di questo gruppo". Così il direttore tecnico della nazionale di atletica leggera, Antonio La Torre, alla vigilia dell'apertura dei Mondiali di Doha.

Anche il presidente federale Alfio Giomi è intervenuto nella conferenza stampa della vigilia: “Arriviamo qui dopo una stagione straordinaria, per i risultati ottenuti e non solo. Abbiamo superato le difficoltà degli Europei di Berlino 2018. Abbiamo messo a frutto il lavoro di anni, con la squadra capace di esprimersi al massimo al momento giusto”.

Il programma di venerdì (orari italiani)

Ore 15.30 Lungo U Qualificazione

Ore 15.35 100 U Turno preliminare

Ore 15.40 Martello D Qualificazione (gr. A) Fantini

Ore 16.10 800 D Batterie Vandi

Ore 16.30 Asta D Qualificazione Bruni

Ore 17.05 100 U Batterie Jacobs, Tortu

Ore 17.10 Martello D Qualificazione (gr. B)

Ore 17.40 Alto D Qualificazione Trost, Vallortigara

Ore 17.55 3000 sp D Batterie

Ore 18.25 Triplo U Qualificazione Dallavalle

Ore 18.45 5000 U Batterie Crippa, El Otmani

Ore 19.35 400 hs U Batterie

Ore 22.59 Maratona D Dossena, Epis

I più letti