Posticipato l'Augusta Masters. PGA Tour di golf si ferma per l'emergenza coronavirus

coronavirus
©Getty

Il coronavirus ferma anche il golf, che rinvia a data da destinarsi il primo Major dell'anno, l'Augusta Masters, in programma in Georgia dal 9 aprile. Sospeso al termine del 1° giro il The Player Championship e annullati altri tre tornei del PGA Tour

CORONAVIRUS, AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Alla fine anche il golf è costretto ad arrendersi al coronavirus. L'Augusta Masters, primo Major della stagione in programma dal 9 al 12 aprile in Georgia, è stato posticipato. "L'incremento di contagi da Covid-19 ci ha portati a questa sofferta decisione - si legge nel comunicato -. Sono convinto che tutti capiranno, viste le circostanze particolari. Siamo certi che sia la decisione giusta, per salvaguardare la salute pubblica e che potremo disputare il Masters più avanti e in sicurezza".

PGA Tour sospende tornei fino al 6 aprile

La decisione del Masters arriva dopo che il PGA Tour nella notte aveva deciso di alzare bandiera bianca, cancellando il "The Players Championship" e i prossimi tre tornei: il Valspar Championship, il WGC-Dell Technologies Match Play e il Valero Texas Open (2-5 aprile). "Abbiamo fatto tutto il possibile - si legge in una nota del PGA Tour - ma non avevamo altra scelta. Crediamo questa sia la scelta più giusta per mettere tutti, giocatori, staff, organizzatori e pubblico, in sicurezza". L'emergenza sanitaria, che ha messo in ginocchio tutto lo sport mondiale, alla fine ferma anche il massimo circuito americano del green, che aveva provato in ogni modo a scongiurare il rinvio degli eventi. Il PGA Tour si ferma dopo il primo round del The Players, una sorta di quinto Major del green (con montepremi record da 15.000.000 di dollari) che ha visto scendere sul green, in Florida, tutti i migliori giocatori del pianeta, compreso  Francesco Molinari. 

ALTRI SPORT: SCELTI PER TE