Nuoto, il calendario provvisorio della Federazione: ad agosto il Sette Colli di Roma

Nuoto

Il Consiglio Federale ha stilato un calendario sub judice per la ripartenza delle varie attività natatorie ad agosto: il Sette Colli di Roma dal 12 al 14, i campionati italiani di tuffi, fondo, sincronizzato e due tornei con Settebello e Setterosa. Stabilito anche il criterio di autoretrocessione per i campionati di pallanuoto

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI

Il nuoto azzurro può ripartire dopo l'emergenza Covid-19, seppure sub judice. Il Consiglio Federale della FIN ha infatti stabilito un calendario di competizioni di carattere regionale, nazionale ed internazionale che coinvolge tutto il movimento azzurro, compresi i 'big' come Federica Pellegrini, Gregorio Paltrinieri, Tania Cagnotto, il Settebello e il Setterosa. "La Federnuoto - si legge nel comunicato - ha pianificato l'organizzazione di eventi sub judice e in date per il momento provvisorie, che comprenderebbero, tra l'altro, i Campionati italiani assoluti di tuffi (5-7 agosto a Bolzano), nuoto sincronizzato (7-9 agosto a Savona) e fondo (18-21 agosto a Piombino), la 57esima edizione del Trofeo Internazionale Sette Colli di nuoto (12-14 agosto allo Stadio del Nuoto, Roma), valido anche come Campionato italiano assoluto, e due quadrangolari di pallanuoto con Settebello e Setterosa al centro federale di Ostia da svolgersi entro la metà di agosto, nonché la Coppa Italia da settembre. In programma pure i campionati di categoria giovanile di nuoto, sincro e pallanuoto su base regionale e di fondo e tuffi in una reunion nazionale". Come precisato, "l'organizzazione delle manifestazioni sarà supportata da interventi e contributi diretti e indiretti a sostegno delle società che prenderanno parte all'attività e dei comitati regionali preposti ad organizzarla".

Pallanuoto, autoretrocessione per il campionato 2020-21

Novità anche per quanto riguarda la pallanuoto, dove il Consiglio Federale ha stabilito il principio della retrocessione per la stagione 2020/2021: le società aventi il diritto di partecipare ai campionati di A1 maschile e femminile e di A2 maschile hanno la facoltà di richiedere l'iscrizione al campionato immediatamente inferiore rispetto a quello di appartenenza entro i medesimi termini che regolano l'iscrizione al campionato cui avrebbero dovuto prendere parte. Si tratta dunque della possibilità di autoretrocessione, per venire incontro alle realtà fortemente penalizzate dalla crisi lagata all'emergenza Covid-19. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche