Discesa Bormio, Dominik Paris vince ancora sulla Stelvio ed è leader della Coppa del Mondo

trionfo

Elisa Calcamuggi

©Getty

Seconda vittoria nel giro di 24 ore per il campione azzurro, che domina anche la 2^ discesa libera sulla Stelvio e centra la quinta vittoria a Bormio nella gara regina della velocità, la sesta assoluta se si conta anche il SuperG 2018. Battuto il sorprendente Urs Kryenbuehl di 8 centesimi. "Domme" è ora leader della Coppa del Mondo generale e leader della Coppa di discesa libera

Dominik Paris, l'antidivo per eccellenza, si è trasformato in animale da palcoscenico e dopo la "prima", recitata alla perfezione sulla Stelvio, anche la replica ha avuto lo stesso successo anche se il copione è cambiato quel tanto che basta a creare attesa, suspense e spettacolo.

Il Re di Bormio, vincitore qui per sei volte, è partito fra i primi e nonostante qualche errore quando ha tagliato il traguardo aveva oltre 1’60’’ sul secondo. In quel momento il pubblico è andato in delirio e Domme si è concesso anche una smorfia davanti alle telecamere… come una rockstar. Poi sono scesi i rivali più attesi e per un attimo si è temuto per il suo primo posto: Beat Feuz infatti ci è arrivato vicino e ha chiuso terzo, ma Urs Kryenbuehl - svizzero anche lui - ha interpretato molto bene tutto il tracciato tanto da fermare il cronometro 8 centesimi dopo Paris…Quando si dice che serve anche un po' di fortuna…Domme ha avuto anche questa dalla sua parte nel giorno della doppietta, già realizzata lo scorso inverno.

Ha fame di vincere, dicono gli allenatori, e aggiungono che ha i piedi d'oro. Chi pensa in prospettiva propone di congelarlo per farlo sciare a questo livello e in questa forma ai Giochi del 2026 perché questa, la Stelvio, è la pista designata. Per ora ammiriamolo nel presente con il pettorale rosso di leader sia della Coppa generale sia della Coppa di discesa libera.

Paris
©Getty

I numeri di Paris

 "Penso di non aver sciato male", ha scherzato Paris subito dopo la prova. Cattivo in pista come il suo idolo, Hermann Maier, "Domme" raggiunge le 15 vittorie in discesa di Herminator e festeggia il 18^ successo in Coppa del Mondo. Dopo aver superato Kristian Ghedina, Paris vede ora i 24 successi di Gustav Thoeni. Più lontano il primatista italiano Alberto Tomba, a quota 50. 

I numeri di Paris

I più letti