Basket, Final Eight Coppa Italia: la finale sarà Torino-Brescia

Basket

Claudio Barbieri

I torinesi battono 92-87 la Vanoli dopo un tempo supplementare, trascinata dai 18 punti di Garrett e dai 17 di Blue. Domenica sfiderà la Leonessa, che ha vinto 87-82 contro un'eroica Cantù, che si è arresa solo dopo un overtime 

MILANO ELIMINATA, PASSANO CANTU' E BRESCIA

TORINO-CREMONA LA PRIMA SEMIFINALE

Sarà Torino-Brescia la finale di Coppa Italia 2018. Nella prima semifinale delle Final Eight del Mandela Forum di Firenze, la squadra di Galbiati ha battuto 92-87 Cremona dopo un tempo supplementare. Per la Fiat si tratta della prima finale di Coppa Italia della propria storia. Stesso discorso per la Leonessa, che ha sconfitto 87-82 una Cantù eroica, che ha ceduto solo dopo un overtime. Brescia è stata trascinata dai 19 punti di Luca Vitali e dai 17 di Landry. La finale è in programma domenica alle 18, quando si deciderà la squadra che succederà nell'albo d'oro all'Olimpia Milano.

Vanoli Cremona - Fiat Torino 87-92 d.t.s

Cremona comincia senza pressione e scappa via a fine primo quarto (22-16 al 10'). Lentamente la Fiat rimette le cose a posto e con tre liberi di un Vujacic molto produttivo in attacco (7 punti) e aggressivo in difesa mette la testa avanti al 15' (28-29). Le due squadre sparacchiano dalla distanza (5/27 complessivo) e l'equilibrio regna sovrano al 20', con le due squadre che vanno negli spogliatoi sul 40 pari, trascinate rispettivamente dai 9 punti di Milbourne e dagli 8 di Blue, finalmente a proprio agio negli schemi della Fiat. La stanchezza comincia a farsi sentire presto nelle gambe dei giocatori, che faticano e non poco in attacco (44 pari al 23'). Torino resta aggrappata grazie al dominio sotto i tabelloni in attacco (5-0 il conto dei rimbalzi offensivi a inizio ripresa), ma deve fare i conti con le prime fiammate di un Johnson Odom finalmente in partita (49-48 al 27'). Bastano un tecnico alla panchina della Fiat e qualche libero messo a segno a creare un solco piuttosto significativo tra le due squadre (+8), con la banda di Sacchetti che arriva al 30' avanti 61-55Poeta spiega pallacanestro e con un assist e una tripla regala la parità a quota 62 (33'). Cremona sbatte contro la zona dei piemontesi, priva di Johnson Odom (4 falli) e con Martin out a causa di un guaio muscolare alla coscia. Sale così in cattedra Fontecchio, che con un paio di triple tiene in vita i lombardi (70-67 al 35'), innescando uno spettacolare duello con Garrett. Si arriva negli ultimi due minuti in perfetta parità (73-73): uno scatenato Blue si vede stoppare da Diener il colpo del ko sulla sirena, trascinando la sfida all'overtime (80-80 al 40'. Qui a spuntarla è Torino 92-87, che domenica cercherà di entrare nella storia portando a casa la sua prima Coppa Italia.

Cremona: Fontecchio 16 punti, Johnson Odom 14, Milbourne 11
Torino: Garrett 18, Blue 17 punti, Vujacic 15

Red October-MIA Cantù Germani Brescia 82-87 d.t.s.

La partita comincia sul filo dell'equilibrio, con Cantù che si affida al trio americano Thomas-Chappell-Smirh (16 punti) e tiene testa al gioco corale e veloce della Germani, che pur tirando il 33% da due, chiude avanti al 10' (18-20). La squadra di Sodini tiene i ritmi altissimi come sempre, riuscendo a restare a contatto grazie a una difesa molto attiva e al solito Parrillo, a segno con la tripla del 28-29 del 15'. Burns è un demonio nelle due metà campo (4 punti, 7 rimbalzi e 2 assist) e tra le tante piccole cose importanti, segna il canestro del 34 pari al 17'. Moss però non ci sta e sulla sirena firma la tripla del 43-39 con cui le due squadre vanno negli spogliatoi. L'inizio della ripresa vede Thomas e Parrillo trascinare Cantù fino al sorpasso 56-55 del 25'. Michele Vitali è un fattore in attacco e in difesa (10 punti) e con un paio di giocate regala alla Germani il nuovo vantaggio al 30' (56-63). Thomas zoppica vistosamente, ai brianzoli comincia ad appannarsi la vista e Landry la punisce con 5 punti consecutivi che li spedisce a -12 (59-71 al 33'). Cantù però non muore mai: Burns (doppia doppia da 11 punti e 14 rimbalzi, nonostante un problema muscolare) è il trascinatore dei suoi, che tornano a contatto (72-74 al 38') nonostante il dominio a rimbalzo offensivo della Leonessa. La stanchezza è la vera protagonista del finale: Thomas impatta a 74 nell'ultimo minuto, Moore fa 1/2 dalla lunetta mentre Chappell viene beffato dal ferro sulla tripla del sorpasso a 17'' dalla fine, ma segna i due liberi che mandano la partita all'overtime (76-76). Cantù è in piena riserva (Thomas out per crampi, Burns per falli), ma non molla di un centimetro: la Leonessa la spunta 87-82 grazie alla maggior benzina in corpo e si giocherà domenica con Torino la sua prima, storica, finale di Coppa Italia. 

Cantù: Thomas 20 punti, Smith 19, Chappell 17
Brescia: L. Vitali 19 punti, Landry 17 

IL PROGRAMMA DELLE FINAL EIGHT DI COPPA ITALIA (IN DIRETTA SU EUROSPORT 2, CANALE 211 SKY): 


Finale: domenica 18 Febbraio 2018

ore 18:00 Fiat Torino - Germani Brescia

I più letti