Basket, Qualificazioni Mondiali 2019: Italia, con la Romania per il primo obiettivo

Basket

Gli azzurri scendono in campo lunedì a Cluj-Napoca per la quarta partita di Qualificazioni ai prossimi Mondiali (ore 18, diretta Sky Sport 2 HD). Dopo il convincente successo di Treviso contro l'Olanda, il gruppo di coach Sacchetti può già staccare il pass per la seconda fase

GUIDA TV: ROMANIA-ITALIA SU SKY

L'Italia torna in campo lunedì (ore 18, diretta Sky Sport 2 HD) per il quarto turno delle Qualificazioni a FIBA World Cup 2019. Gli azzurri saranno impegnati a Cluj-Napoca, dove affronteranno la Romania, seconda del girone D dopo la sorprendente vittoria di venerdì in casa della Croazia. La squadra di coach Sacchetti arriva a questo match dopo la convincente affermazione ottenuta a Treviso contro l'Olanda, che le ha consentito di conquistare il terzo successo in altrettante partite. Quello contro la Romania è il primo match point per accedere alla seconda fase, con il pass che arriverà matematicamente in caso di successo. Inoltre sarà importante vincere a Cluj-Napoca anche per non lasciare punti preziosi in vista della seconda fase, quando ci si porterà in dote il record del girone. Nella gara di andata, coach Sacchetti si era presentato ai microfoni di 'Sky Sport' subito dopo il match minacciando di "prendere a schiaffi" i suoi giocatori, rei di aver mollato gli ormeggi e di aver rimesso in carreggiata la squadra allenata da Zare Markovski. Dopo essere arrivati ad avere un vantaggio di 19 lunghezze, gli azzurri avevano consentito alla Romania di riaprire i giochi nel finale, dovendo così rivincere grazie a due liberi di Della Valle nell'ultimo minuto per il 75-70 con cui si è conclusa la partita. Ancora senza gli infortunati Aradori, Gentile e Crosariol, coach Sacchetti si aggrapperà in attacco proprio a un Della Valle che viaggia a oltre 20 punti di media e che sta dimostrando di saper reggere il peso offensivo dei suoi. Per il resto, come visto anche al Palaverde, sarà la difesa il fulcro del gioco azzurro, da cui ripartire con transizioni e contropiedi che possono esaltare corridori come Abass, Flaccadori e Vitali, ma anche i "lunghi" Burns, Pascolo e Biligha. La Romania è stata l'unica squadra ad arrivare a 70 punti, grazie a un meccanismo che protegge il tabellone nonostante la taglia XS del nostro pacchetto interno: "I black out sono pericolosi a questo livello - ha dichiarato coach Sacchetti subito dopo la vittoria con l'Olanda -. Sono fiducioso perché vedo i miei ragazzi buttarsi su ogni pallone. Ci manca ancora un po’ di cattiveria ma ci lavoreremo". La Romania, guidata dall'ex coach di Virtus Bologna, Milano e Avellino, Zare Markovski, ha in Watson (americano naturalizzato) uno dei suoi punti di forza, ma attenzione al lungo (206 cm) Emanuel Cate, classe 1997 del CB Prat Juventud (A2 spagnola), reduce da una prestazione mostruosa con la Croazia, in cui ha messo a referto una doppia doppia da 13 punti e 14 rimbalzi, a cui ha aggiunto anche 5 stoppate. 

Romania-Italia: precedenti, statistiche e curiosità

Sorridono i precedenti con la Romania, con la quale vantiamo 14 affermazioni e solo 4 ko. L'incrocio più recente è ovviamente quello del 24 novembre a Torino nella gara di andata, quando ci imponemmo 75-70. Prima di allora, l'ultimo precedente era piuttosto datato, 2 luglio 1981, quando in una gara amichevole gli azzurri vinsero 92-86. La vittoria più larga è del 31 agosto 1968 a Cortina d'Ampezzo (85-62 il punteggio). Nel Campionato Europeo del 1963 in Polonia, invece, arrivò la sconfitta più pesante (66-85). Per la Nazionale italiana, quella contro la Romania sarà la gara numero 1451 della sua storia: il bilancio è di 960 vittorie e 490 sconfitte. 

Risultati, classifica e calendario

L'Italia è inserita nel Girone D con Romania, Croazia e Paesi Bassi. Passano al turno successivo le prime tre del gruppo. Alla seconda fase l’Italia, in caso di qualificazione, incrocerà il girone C, composto da Polonia, Lituania, Ungheria e Kosovo. Si formerà dunque un gruppo da sei formazioni. Tutte le squadre porteranno con sé i punti fatti nella prima fase con le formazioni qualificate e non potranno incontrare di nuovo le squadre già affrontate nella prima fase. Le prime tre del girone saranno qualificate al Mondiale che si svolgerà dal 31 agosto al 19 settembre 2019 e che regalerà anche immediatamente due pass per i Giochi di Tokyo 2020.

24 novembre 2017

Italia-Romania 75-70, Paesi Bassi-Croazia 68-61

26 novembre 2017

Croazia-Italia 64-80, Romania-Paesi Bassi 75-68

23 febbraio 2018

Italia-Paesi Bassi 80-62, Croazia-Romania 56-58
ClassificaItalia 3-0, Romania 2-1, Paesi Bassi 1-2, Croazia 0-3

26 febbraio 2018

Romania-Italia, Croazia-Paesi Bassi

28 giugno 2018

Italia-Croazia, Paesi Bassi-Romania

1 luglio 2018

Paesi Bassi-Italia, Romania-Croazia

LA PROGRAMMAZIONE IN DIRETTA ESCLUSIVA E IN ALTA DEFINIZIONE:


Lunedì 26 febbraio
Romania–Italia ore 18 - Sky Sport 2 HD (pre partita ore 17.30; post partita ore 20)

La sfida sarà commentata da Flavio Tranquillo e Davide Pessina. Lo studio pre e post partita sarà condotto da Alessandro Mamoli, in compagnia di Matteo Soragna.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche