Basket, il Team USA vince l’ultima amichevole: Canada battuto 84-68

Basket

La Nazionale guidata da Gregg Popovich conquista il successo senza grossi problemi nell’ultimo test di preparazione prima dei Mondiali in Cina. Sempre in vantaggio sin dalla palla a due, gli USA hanno controllato il match per 40 minuti. Jaylen Brown protagonista, autore di 19 punti. In doppia cifra anche Walker, Mitchell e Turner

I Mondiali FIBA 2019 sono in esclusiva su Sky Sport dal 31 agosto al 15 settembre

SEGUI ITALIA-NUOVA ZELANDA LIVE

PRIMA STORICA SCONFITTA DEL TEAM USA DOPO 78 VITTORIE IN FILA

Team USA-Canada 84-68

Il tabellino

TEAM USA: Barnes 9 (punti), Mitchell 12, Tatum 6, Turner 10, Walker 12, Brown 19, Lopez 2, Plumlee 4, Smart 0, Middleton 0, White 6, Harris 4

CANADA: Birch 13, Ejim 5, Pangos 7, P. Scrubb 4, T. Scrubb 3, Best 5, Nembhard 4, Wiltjer 21, Notice 0, Kajami-Keane 3, Klassen 3, Heslip 0

Una vittoria per scacciare i cattivi pensieri, quello che serviva al Team USA per presentarsi al meglio all’appuntamento con il Mondiale in Cina ormai alle porte. I ragazzi di coach Gregg Popovich hanno riscattato la sconfitta incassata contro l’Australia e vinto senza affanno contro un Canada chiaramente rimaneggiato. Senza giocatori NBA a disposizione, coach Nick Nurse – fresco campione NBA con i Raptors e alla guida della nazionale canadese – non è riuscito a mettere in difficoltà i vari Donovan Mitchell e Kemba Walker; diventati sempre più il riferimento degli USA. Il protagonista inatteso è stato Jaylen Brown, autore di 19 punti in meno di 18 minuti e super efficace in attacco. Anche grazie ai suoi bersagli, Team USA ha preso il largo nel punteggio già nel primo quarto, conservando la doppia cifra di vantaggio per oltre tre quarti e arrivando così alla sirena finale potendo permettersi il lusso di allargare la rotazione e sperimentare tutti e 12 i giocatori sul parquet. Una gara che ha lasciato spazio anche allo spettacolo, con la super schiacciata di Mitchell allo scadere del primo tempo, il crossover di Kemba Walker e il contropiede di Tatum concluso con il punto esclamativo. Gli USA avevano bisogno di una vittoria per ritrovare morale e sono riusciti a prendersela senza troppi problemi.

I più letti