Mondiali basket, i risultati di oggi: Grecia ko col Brasile, Canada e Germania eliminate

Basket

Quarta giornata ai Mondiali di Cina, la più divertente fino a questo momento. L'Australia vince con difficoltà il match contro il Senegal nel gruppo H. Sorpresa nel pomeriggio quando il Brasile batte la Grecia di Antetokounmpo nella partita più bella del Mondiale finora. Pesanti eliminazioni della Germania per mano della Repubblica Domenicana e del Canada per mano della Lituania

I Mondiali di basket FIBA 2019 sono in esclusiva sui canali Sky Sport

L'ITALIA CI PROVA, MA LA SERBIA È TROPPO FORTE

USA, CHE SOFFERENZA: TURCHIA KO SOLO ALL'OVERTIME

IL CALENDARIO COMPLETO DELLE PARTITE SU SKY SPORT

Quarta giornata di partite alla FIBA World Cup in Cina. Nella prima gara della mattinata italiana successo sofferto dell'Australia contro un combattivo Senegal (81-68), mentre il Canada cede di schianto contro la Lituania (92-69) e viene eliminato dal secondo girone, dovendo guadagnarsi il Preolimpico nei gironi dal 17° al 32° posto. Gara tirata ma vinta dalla Nuova Zelanda contro il Montenegro nel gruppo F (93-83), mentre la vera sorpresa arriva dalla sconfitta della Grecia di Antetokounmpo contro il Brasile di Varejao e Barbosa (78-79) in un finale pazzo e intensissimo. Nel gruppo G la Germania perde clamorosamente con la Repubblica Domenicana (68-70) e viene eliminata dal girone, mentre la Francia non ha problemi contro la Giordania (103-64). Grande spettacolo nella sfida tra Stati Uniti e Turchia finita solo all'overtime (qui tutti i dettagli), mentre il Giappone viene sconfitto ed eliminato dalla Repubblica Ceca (89-76) nonostante i 21 punti di Rui Hachimura.

Giappone-Repubblica Ceca 76-89 (Gruppo E)

Seconda partita e seconda sconfitta per il Giappone, che nonostante i 21 punti della stella Rui Hachimura (8/12 al tiro) e i 15 di Yuta Watanabe è già eliminata dalla qualificazione al secondo turno, dovendo anche affrontare gli Stati Uniti nell'ultima gara del girone. La Repubblica Ceca ha infatti capitalizzato sui tre giocatori in doppia cifra (Schlib e Bohacik con 22 punti, 15 con 6 rimbalzi e 7 assist di Tomas Satoransky) e sulla maggiore precisione nel tiro dalla lunga distanza (11/25 da tre), registrando 21 assist su 34 canestri segnati. I cechi si giocheranno il passaggio del turno nell'ultima partita con la Turchia.

Brasile-Grecia 79-78 (Gruppo F)

Partita bellissima e intensissima, probabilmente la più bella del mondiale. La Grecia va avanti anche di 15 punti nel primo quarto, ma deve poi subire il ritorno furioso del Brasile guidato da un grande Anderson Varejao (22 punti e 9 rimbalzi). Con Giannis Antetokounmpo alle prese con i problemi di falli e con le attenzioni esasperate della difesa brasiliana su di lui, la Grecia va sotto e ci rimane fino a 35 secondi dal termine, quando una tripla dell’immortale Georgios Printezis (20 punti) fissa il pareggio sul 76-pari. La coppia Barbosa-Varejao confeziona un altro canestro di esperienza assoluta nell’ultimo possesso offensivo brasiliano, mentre Calathes sulla rimessa successiva prova ad alzare un lob rischiosissimo per Antetokounmpo che non riesce a chiudere l’azione. Sul rimbalzo la stella greca commette il suo quinto fallo su Barbosa a 4 secondi dalla fine, ma l’ex Warriors fa uno su due dalla lunetta; sul possesso successivo però Louzada commette una follia facendo fallo a metà campo su Sloukas, che parte in terzo tempo e si procura tre tiri liberi a 2.1 secondi dalla fine. La guardia segna i primi due ma sbaglia il terzo, con Bruno Caboclo – ottima la sua partita da 8 punti e 10 rimbalzi – che sale sopra il ferro per spazzare via il pallone e chiudere la sfida: cade la Grecia dopo un finale rocambolesco.

Montenegro-Nuova Zelanda 83-93 (Gruppo F)

Grande vittoria per i "Tall Blacks", che dopo il ko all'esordio contro il Brasile salgono a una vittoria e una sconfitta nel girone. I 93 punti rifilati al Montenegro di Nikola Vucevic (15 punti e 9 rimbalzi) portano la firma di Corey Webster (25 con 6 rimbalzi e 7 assist) e di Isaac Fotu (20+7), leader di una squadra che in attacco ha fatto a pezzi i montenegrini. La nazione più piccola ad aver mai partecipato i Mondiali è ora automaticamente eliminata dalla lotta per la fase successiva nonostante i 18 punti di Nikola Ivanovic e la doppia doppia da 13+13 di Bojan Dubljevic.

Giordania-Francia 64-103 (Gruppo G)

Tutto facile per la Francia, che nel secondo tempo spazza via la Giordania dopo aver giochicchiato per un quarto e mezzo, quando il punteggio era di 36-33. Poi un parziale di 14-0 per chiudere il primo tempo ha dato il via a un secondo di dominio assoluto dei transalpini, guidati dai 19 punti con 8 assist di Nando De Colo e la doppia doppia da 16+13 di Rudy Gobert. Ai giordani, che ora si giocheranno un pass Preolimpico nel torneo per decidere le posizioni dalla 17 alla 32, non sono serviti i 20 di Dar Tucker.

Germania-Repubblica Domenicana 68-70 (Gruppo G)

Il risultato più sorprendente di questo inizio di Mondiale è sicuramente l'eliminazione della Germania, che dopo aver perso in volata con la Franica subiscono la seconda sconfitta con la Repubblica Domenica, venendo già eliminati dal girone. Dennis Schroeder (20 punti e 7 assist) ha avuto il possesso per pareggiare o vincere la gara negli ultimi 10 secondi di partita, ma Danilo Barthel ha sbagliato la tripla arrivata dallo scarico del playmaker senza toccare neanche il ferro. Gli eroi domenicani sono Victor Liz con 17 punti e Eloy Vargas con 16, serviti dagli 11 assist di Gelvis Solano.

Australia-Senegal 81-68 (Gruppo H)

Prova orgogliosissima del Senegal, che dopo aver perso di 57 la partita d'esordio con la Lituania rimane in partita per 40 minuti contro una squadra del livello dell'Australia. A cinque minuti dalla fine infatti lo scarto era solamente di cinque punti, grazie alle prestazioni solidissime di quattro giocatori in doppia cifra (Dalmeida 14, Ndour e Ndoye 13, Faye 12) e una difesa che ha costretto i Boomers a 16 palle perse. Alla fine comunque il maggiore talento degli australiani ha fatto la differenza, con Patty Mills top scorer a quota 22 punti e Joe Ingles a un soffio dalla tripla doppia (17 punti, 10 rimbalzi e 9 assist). Senegal eliminato con grande onore dal gruppo più difficile del Mondiale.

Lituania-Canada 92-69 (Gruppo H)

Cede di schianto il Canada, che dopo essersela comunque giocata con l’Australia viene spazzata via da una impressionante Lituania. Dopo aver chiuso il primo quarto sotto di 10 punti la squadra di coach Nick Nurse non è più riuscita a rialzarsi, nonostante i 24 punti alla fine di Kyle Wiltjer (7/11 dal campo con 3/3 dall’arco) e i 15 di Cory Joseph (ma con 6/16 dal campo). Per i lituani un attacco equilibrato con cinque giocatori in doppia cifra (Ulanovas 15, Valanciunas 13, Kalnietis e Lekavicius 11, Sabonis 10) e il pass già strappato per il prossimo turno.

I più letti