Olimpia Milano, Scola si presenta: "Mi manda Ginobili, qui per le Olimpiadi"

Basket

Il colpo dell'Olimpia Milano è stato presentato ufficialmente. Luis Scola, a 39 anni, spiega le motivazioni della sua scelta, dopo l'ottimo mondiale con l'Argentina: "Ho parlato con Ginobili e altri che hanno avuto Messina, per questo ho scelto Milano. Se l'Argentina non si fosse qualificata per le Olimpiadi avrei smesso, ma ora punto a Tokyo"

COLPO MILANO, PRESO SCOLA

EUROLEGA, IL CALENDARIO DI MILANO

Obiettivo Olimpiade e coach Messina. Le motivazioni di Luis Scola, 39enne ala grande e colonna della nazionale argentina reduce da uno strepitoso mondiale, sono chiare e precise. È lo stesso Scola a spiegare la scelta di venire a giocare a Milano: "Ho parlato con Manu Ginobili e altri giocatori allenati da Ettore Messina, come Prigioni e Nocioni. Messina è stata una delle ragioni per cui ho scelto di firmare con l'Olimpia. Sono qui con ambizioni e motivazioni". Un atto di stima profonda verso coach Messina, ma anche uno sguardo al 2020 e all'Olimpiade, come rivela lo stesso Scola: "Se con la Nazionale argentina non avessimo staccato il pass per le Olimpiadi agli ultimi Mondiali avrei smesso di giocare. Mia moglie mi ha spronato a continuare fino a Tokyo e ho scelto il progetto dell'Olimpia sugli altri. Conto di dare tutto quello che ho sempre dato in carriera: gioco al massimo, lavoro al massimo, mi preparo al massimo". L'argentino torna in Europa dopo 12 anni e così risponde alle domande sull'Eurolega: "È un torneo che rispetto a 13 anni fa è cresciuto enormemente, l'Eurolega si è avvicinata all'NBA. Mi servirà un periodo di adattamento ma credo che non ci saranno problemi". Scola ha scelto il numero 40, come gli anni che sta per compiere, ed esordirà proprio in Eurolega contro il Bayern Monaco

I più letti